Home / Economia / Borse contrastate, Madrid paga l’effetto Catalogna

Borse contrastate, Madrid paga l’effetto Catalogna

Giornata di prudenza nelle Borse di tutta Europa anche se alla fine non è andata male: Le borse sono tutte in terreno positivo tranne quella di Madrid. La migliore è Londra che registra un progresso di 0,52 punti, seguita da Francoforte (+0,22%) , Milano con +0,14% e infine Parigi con +0,12%.

Madrid soffre per le vicende di questo fine settimana, il voto in Catalogna che, nonostante le parole del Premier Spagnolo che minimizza sostenendo che di fatto il Referendum non c’è stato in quanto illegale e anche i risultati sono da non considerare minimamente, ha invece fornito una chiara indicazione della volontà popolare che, al di là delle questioni sulla legalità e legittimità del referendum stesso, è stata chiaramente esplicitata da oltre 2,2 Milioni di persone delle quali 2,02 milioni hanno espresso la volontà di staccarsi dalla Spagna.

Non un esito discutibile sulle cifre, una evidentissima espressione popolare che Madrid non potrà far finta che non esista come sta facendo con il referendum. In questo quadro Madrid perde l’1,45% a particolarmente male vanno le Banche con quelle catalane in pesante negativo: Banco Sabadell a -5,21%, Caixabank -4,25% per restare in Catalogna ma anche le Banche Madrilene soffrono con Bbva a -2,49% e Santander a -2,35%.

Uno sguardo in casa nostra ci dice che le Banche tengono bene, in territorio positivo e con Ubi che registra un significativo +3,69% mentre le altre restano significativamente al di sotto del punto percentuale.  A Londra acquisti per EasyJet +4,35% e per Ryanair +2,64%. Male a Parigi Bic che sull’onda negativa delle stime per il 2017 perde il 9,36%.

About Pamela Tela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + 19 =