Home / Guide / Moneta smart, il trend dei pagamenti elettronici tra conferme e sorprese
Moneta smart, il trend dei pagamenti elettronici tra conferme e sorprese
Moneta smart, il trend dei pagamenti elettronici tra conferme e sorprese

Moneta smart, il trend dei pagamenti elettronici tra conferme e sorprese

Sempre più italiani al bar pagano anche un solo caffè con la moneta smart, ovverosia senza contanti grazie ai vantaggi offerti dai pagamenti elettronici che, in accordo con quanto è emerso da un’indagine che la Doxa ha realizzato per la Findomestic, nel nostro Paese sono preferiti da ben 3 cittadini su 4. Inoltre, ben 4 italiani su 10, tra coloro che fanno uso della moneta elettronica, si presentano alla cassa con la carta anche quando l’importo da pagare non supera i 5 euro.

Uomini e donne che usano Bancomat e carte di credito, ecco le differenze

Su Doxa.it, dove sono stati pubblicati i risultati dell’indagine, viene tra l’altro posto l’accento sul fatto che, per genere, ci sono delle differenze nell’uso della moneta elettronica tra Bancomat e carte di credito. Il Bancomat, in base al campione interpellato, viene infatti utilizzato dal 35% degli uomini rispetto al 41,5% di utenza femminile, mentre per la carta di credito le percentuali sono del 30% per i maschi, e del 22% per le donne.

Nel complesso, inoltre, nel 38% dei casi è il Bancomat lo strumento di moneta elettronica preferito davanti alle carte di credito con il 26%, mentre sul gradino più basso del podio ci sono le carte prepagate con l’11%. Rispetto al dato medio nazionale del 38%, per il Bancomat c’è un boom di utilizzo nel Nord-Est del nostro Paese con il 44% rispetto al 29% del Sud Italia e delle Isole.

Perché gli italiani amano la moneta smart?

Ma perché gli italiani amano, al posto del contante, la moneta smart? La Doxa ha trovato con l’indagine pure la risposta a questa domanda con il 54% di chi utilizza la moneta elettronica che la giudica comoda, e che permette di girare senza denaro contante per il 39%. Inoltre, per il 30% il denaro smart permette di fare acquisti anche più volte al giorno senza dover andare a prelevare, così come il 22% definisce il Bancomat e le carte di credito degli strumenti di pagamento sicuri.

Nonostante il crescente successo del denaro di plastica, solo il 9% del campione di rilevazione ritiene che in Italia da qui a cinque anni il denaro contante possa sparire. Gli irriducibili del denaro contante, non a caso, affermano in prevalenza di tenere in questo modo maggiormente sotto controllo le spese. A pensarla così, nello specifico, è il 41% degli uomini che predilige il contante, e ben il 61% delle donne. Molti giovani, di contro, preferiscono le carte a partire dalle prepagate, ad esempio per farsi accreditare dai genitori la paghetta.

About Francesco Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.