Il programma di #SCE2015

Percorso 4: La conoscenza come fattore critico per lo sviluppo delle economie territoriali

Convegno

15 10 2015 16.30 - 18.00 Code: co.18

URBACT III e le opportunità per lo sviluppo sostenibile nelle città italiane

In collaborazione con:

I ventuno Action Planning Network di Urbact III offrono una panoramica sui più significativi approcci europei in materia di sviluppo urbano sostenibile, dalla rigenerazione urbana all’innovazione sociale. Tali progetti e i nuovi bandi in uscita nel 2016 riservano importanti opportunità per i comuni italiani che intendono partecipare a reti europee in cui migliorare la propria capacità amministrativa e trovare spunti e soluzioni per affrontare le sfide urbane del presente e del futuro. â¨L’incontro presenta gli ambiti d’azione dei primi network di Urbact III approvati e le modalità con cui le città italiane possono ancora prendervi parte fino a marzo 2016,  a partire dalle esperienze delle città capofila e delle altre città partner dei network Urbact. Saranno inoltre presentate le prime anticipazioni dei prossimi due bandi del programma, dedicati rispettivamente agli Implementation Network e Transfer Network in uscita all’inizio del 2016, che daranno alle città ulteriori possibilità di scambiare informazioni e know-how con altre città europee su buone pratiche da replicare o piani d’azione da implementare.

Gli atti dell'evento sono disponibili qui http://www.forumpa.it/smart-city-exhibition-2015/urbact-iii-e-le-opportunita-per-lo-sviluppo-sostenibile-nelle-citta-italiane

Introduzione

Paolo TestaBiografia

Capo Area Studi e Ricerche e Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci

I 21 Network di Urbact III e i nuovi bandi

Maria Scantamburlo

Segretariato Programma URBACT

I progetti delle città italiane

Valeria TroiaBiografia

Assessore all'Innovazione e Smart City Città di Siracusa

Luca Lanzoni

Lead Expert "Disarmed Cities"

Gianluca Saba

Responsabile Ufficio Attività Internazionali Comune di Genova

Modera

Simone D'Antonio

Area Studi e Ricerche ANCI

← Torna al programma