Home / Tecnologia / Sondaggio Facebook sulle testate giornalistiche, tutto in due domande
Sondaggio Facebook sulle testate giornalistiche, tutto in due domande
Sondaggio Facebook sulle testate giornalistiche, tutto in due domande

Sondaggio Facebook sulle testate giornalistiche, tutto in due domande

‘Conosci questo sito?’, e ‘Quanto lo ritieni affidabile?’. Sono queste le due domande che, sul social network Facebook, l’omonima società americana sta proponendo agli utenti al fine di rilevare il grado di affidabilità delle testate giornalistiche. Trattasi di un sondaggio che è stato già lanciato nel gennaio scorso negli Stati Uniti, e che ora è arrivato pure in Italia in accordo con quanto è stato riportato da helpconsumatori.it.

Facebook, sondaggio per dare un voto ai media e verificare la qualità delle news

L’obiettivo del sondaggio lanciato da Facebook, che sarà proposto pure agli utenti del Regno Unito, Indonesia, Francia, Brasile, Germania, India e Spagna, è sostanzialmente quello di dare un voto ai media e accertarsi del fatto che nel loro NewsFeed gli utenti visualizzino notizie di qualità e non fake news.

Il sondaggio proposto conferma peraltro quanto dichiarato dal co-fondatore di Facebook Mark Zuckerberg che, nello specifico, aveva messo in risalto come sul social sarebbero stati proprio gli utenti a decidere ed a stabilire l’affidabilità dei contenuti sulla base di un giudizio complessivo da parte della community.

Nessuna modifica per ora al News Feed Facebook in Italia

Inoltre, se con l’arrivo del sondaggio in Italia Facebook deciderà di intraprendere delle iniziative sul News Feed, allora gli utenti del social network saranno informati tempestivamente così come l’annuncio di eventuali variazioni avverrà pubblicamente.

Nel combattere la disinformazione, c’è anche da dire che, con ben due miliardi di utenti attivi ogni mese, il social network Facebook è ormai diventato un mondo quasi incontrollabile, ragion per cui nonostante gli sforzi non si può di certo pensare che, tra l’intervento umano e quello tecnologico attraverso i filtri, le fake news possano essere definitivamente sconfitte.

About Luca Di Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × due =