Home / Viaggi / Scoprire la Riserva dello Zingaro

Scoprire la Riserva dello Zingaro

Una vacanza in Sicilia non puo’ non trascurare alle tante Riserve naturali sparse in tutta l’isola. visita ad una delle Riserve Naturali più belle d’Italia. La Sicilia è  infatti una regione ricca di parchi e riserve protette, che esprimono la bellezza selvaggia e incontaminata del territorio siciliano.

Tra queste uno delle più conosciute in tutto il mondo è senza dubbio quella della Riserva dello Zingaro , una tra le mete più ambite e visitate della Sicilia Occidentale.  Quella di cui stiamo parlando è una  della prima riserve naturali della Sicilia, nata negli anni 80 grazie ai movimenti di protesta organizzati da diverse associazioni a tutela dell’ambiente contro la costruzione della strada litoranea che era stata prevista.

Con una superficie di 1650 ettari la Riserva si estende per oltre 7 Km tra San Vito Lo Capo e il golfo di Castellammare del Golfo in provincia di Trapani. Un percorso naturalistico che unisce mare, ambiente e cultura visto cha all’interno si trovano  diversi musei e strutture: il museo Naturalistico, il museo delle attività marinare e il museo della civiltà contadina.

Trovare calette immerse tra il verde della vegetazione e l’azzurro riflesso dai fondali bassi non sarà per nulla difficile. Sono 7 , quelle più conosciute , composte alcune da piccoli ciottoli e altre da sabbia fine. Se entrate dall’ingresso Sud Entrando da Sud (lato Scopello) e andando verso Nord sono troverete in successione : Cala della Caprera, Cala del Varo, Cala della Disa o Zingaro, Cala Beretta, Cala Marinella, Cala Torre dell’Uzzo e infine Tonnarella dell’Uzzo.

Per visitare la Riserva si può scegliere di andare autonomamente   e di seguire i sentieri tracciati e segnalati dalle insegne di legno (ci sono tanti possibili itinerari, con un tempo di percorrenza che va dalle 2 alle 4 ore), magari intercalando alle camminate la discesa nelle calette per rinfrescarsi con un bel tuffo nell’acqua cristallina, oppure si può raggiungere la riserva via mare con le escursioni in barca riserva dello zingaro da Castellammare  per ammirare in toto la bellezza della costa, prendendo in affitto un gommone o con tour organizzati.

Se optate per il percorso a piedi il percorso a piedi non sarà così difficile incrociare la fauna tipica del posto, tra cui cinghialotti, conigli e volpi; lo stesso vale per chi fa il bagno: sarete circondati da tantissime specie di pesci e animali acquatici.

Quindi cosa state aspettando? La natura incontaminata e le acque cristalline della riserva dello Zingaro non aspettano altro che mostrarsi a voi in tutto il loro splendore.

 

About Pamela Tela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 6 =