Home / Casa / Cameretta dei bambini, ordine senza stress
cameretta

Cameretta dei bambini, ordine senza stress

Il riordino delle camerette per bambini e ragazzi è un vero e proprio incubo per i genitori, i quali fanno il comune errore di non dare a loro questo onere: tutti sperano che un giorno i loro figli possano spaccare il mondo, ma per ora il loro universo resta la loro stanza da letto disordinata.

Ordine in cameretta, come fare

Mettere in ordine la cameretta dei bambini: nessuna novità per mamma e papà: da un recente sondaggio, si è scoperto che la maggioranza dei genitori è costretto, loro malgrado, al riordino delle camerette per bambini. Anche se i loro ragazzi oramai hanno raggiunto un’età in cui potrebbero essere  autonomi da questo punto di vista, bisogna anche ricordare che il loro mondo è racchiuso in pochissimi metri quadri. La cameretta per loro è una sorta di monolocale in cui ci deve stare tutto, dai libri ai vestiti, al pc fino ai videogiochi e ai giocattoli, per non parlare di chi ha hobby particolari oltre la lettura ( musicali o creativi).

Chi ha avuto l’esperienza di vivere o dividere un monolocale con qualcuno sa bene che è veramente difficile tenere tutto in ordine e al proprio posto. Magari l’ambiente sarà anche pulito, ma non ci si scrolla la sensazione di sciatto e di trascurato, oltre che di ingombro. In effetti, l’arrivo di un bambino cambia molto le cose, visto che ad ogni età corrispondono dei bisogni specifici e bisogna tenere a mente che nessun bimbo nasce col concetto di ordine.

Nella maggioranza dei casi, il disordine creato dai pargoli è colpa dei genitori che non hanno saputo insegnare loro questo concetto, o non hanno tenuto conto di avere a che fare con dei bambini e hanno progettato il loro spazio basandosi sulle dimensioni adulte. Se cassetti, libreria, guardaroba, scaffali e qualsiasi altro contenitore non sono raggiungibili dai propri bimbi, come ci si può aspettare che gli oggetti restino al loro posto?

Camerette bambini: contenitori da riempire

Il primo trucco per mantenere ordine in cameretta è proprio collocare gli oggetti di uso quotidiano dove sono più raggiungibili dai bambini. I letti contenitori sono ottimi alleati anti disordine, specialmente quelli con la base piena di cassetti  e spazi per posizionare libri o altri oggetti.  Anche i letti a soppalco o a ponte sono una soluzione molto pratica, soprattutto se dotati di scale contenitori e armadi bassi.

Non basta certo un armadio, un contenitore o altro di simile per arginare il disordine, si dovrà lavorare anche di fantasia per coinvolgere bambini e ragazzi di tutte le età e abituarli a rimettere le cose al loro posto. Un ottimo sistema funzionale è quello delle etichette: basterà applicarle ai cassetti, alle scatole e ai ripiani degli armadi per evidenziare la postazione di un determinato oggetto, meglio ancora se colorate.

Ovviamente, i bambini molto piccoli non sapranno mai leggere cosa ci sarà scritto, però possono associare il colore, un disegno o un particolare simbolo a una cosa specifica. Un esempio: i giocattoli sono nel cestino con sopra l’ippopotamo blu, mentre i vestiti puliti sono nel cassetto con l’etichetta bianca. Altra idea che può anche arredare è proprio creare la cameretta ideale sfruttando diverse sfumature partendo da un colore base, declinandolo quindi dalla nuance più chiara a quella più scura. Altra alternativa è attaccare dei ganci dietro la porta e appenderci delle borse di tela, munite di un cartellino con segnato il contenuto.

Altra soluzione che sarà molto amata dai più piccoli è quella di creare loro dei nascondigli. In realtà non risolverà interamente il problema, in quanto il caos sarà nascosto dalla tenda degli Indiani o dalla caverna del Fantabosco, ma si può provare ad arginare il tutto mettendo all’interno di essa una nicchia con scaffali o una libreria a scomparti, sempre a misura di bambino.

Biancheria sporca e decluttering in cameretta

Oltre ai giochi e agli oggetti sparsi, il problema principale delle camerette è la biancheria sporca. Vestiti puzzolenti abbandonati per terra da giorni non sono certo ideali e consoni a una stanza che dovrebbe essere adibita al relax, al divertimento e allo studio. Mettere un apposito cesto per la biancheria sporca potrebbe essere la salvezza delle mamme, visto che saranno i bimbi a doverlo riempire con divise e grembiulini di scuola, i vestiti usati per lo sport o per gli hobby e così via. Di solito, questo oggetto utile si mette in bagno in modo che i bambini possano fare questa operazione dopo la doccia, anche perché di solito manca spazio nella stanza dei bimbi.

Ebbene, esistono delle soluzioni molto carine e funzionali, come cestini pieghevoli o ceste multiuso a forma di bacinella con motivi e disegni molto particolari, i quali possono essere adibite anche a porta giochi o porta libri. Oltre ad arginare il disordine e i cattivi odori, sarà più facile per le mamme fare decluttering: sarà uno scherzo da ragazzi passare in rassegna con loro vestiti e oggetti, anche se i piccolini tendono ad affezionarsi molto alle cose.

Per insegnare la regola che per fare spazio a qualcosa di nuovo bisogna eliminare il vecchio, si può organizzare un paio di volte all’anno una cernita dei giochi e di altre cose che non si usano più, abiti compresi. I periodi ideali sono prima di Natale e alla fine della scuola.

Eccellente trucco per avere una stanza dei bambini con molto spazio per giocare e per insegnare a regalare i vecchi giochi, oppure rivenderli  e mettere il ricavato nel salvadanaio dei bimbi. Vale anche per i libri: quelli che servono si possono collocare in un carrellino o un contenitore su ruote tipo cassetta dei vini munita di rotelle, quelli che non si leggono più possono essere donati alla biblioteca o do organizzare un mercatino.

Ovviamente, quando è possibile, si può passare al riciclo creativo dei giocattoli o il cambio di sistemazione, in particolare i giochi da tavola spostati in salotto, o quelli da mare spostati in cantina. Una vecchia valigia sarà ottima per contenere i travestimenti di Halloween e Carnevale, mentre i cassettoni sotto al letto salveranno le piste per le macchinine e le stanze delle bambole senza doverle smontare (per essere ritrovate sotto la pianta dei piedi degli adulti).

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.