Home / Casa / Guida all’acquisto della domotica

Guida all’acquisto della domotica

Per chi ha intenzione di avere una casa intelligente e dotata di funzionalità avanzate, la domotica è sicuramente una delle soluzioni migliori che si possono chiedere. Vediamo una breve guida di questa nuova tecnologia.

La domotica non è certamente una novità, ma negli ultimi anni grazie all’avanzamento tecnologico si ha avuto un vero e proprio boom di aziende che si occupano di questo settore. Kit casalinghi di facile montaggio, sensori per l’apertura di luce e elettrodomestici e gadget di ogni sorta stanno letteralmente invadendo ogni abitazione.

Apple, Google e Microsoft stanno sviluppando sistemi per riuscire a far interagire tra di loro apparecchiature in ogni parte della casa. Ciò che non sorprende, è che gli esperti di domotica per la casa sono sicuri che la quota di mercato di questo settore potrà aumentare ancora.

Tutto questo, si può facilmente intuire dal fatto che sono sempre più le persone che possiedono una connessione internet. Questo fattore, permette con più facilità a smartphone e dispositivi mobile di avere un collegamento per dialogare con l’abitazione.

Che tipo di cose si possono automatizzare?

Quando si parla di “casa intelligente” si usa un termine molto ampio, poiché intende tutta una serie di dispositivi e sistemi connessi tra loro che hanno vari compiti. Quando si parla di “domotica” e ci si riferisce direttamente alla propria casa, il numero di applicazioni di questa tecnologia è limita. Negli anni passati, le applicazione della domotica erano per lo più molto basiche: timer per lampade, termostati programmabili e cose di questo genere. Ora, l’inserimento di nuove tecnologie ha permesso di fare passi da gigante in questo settore.

Le possibilità sono immense, poiché è possibile controllare il frigorifero, la macchina del caffè e ogni lampadina presente nella abitazione. Il comune denominatore è l’automazione, la riduzione di sprechi energetici e la possibilità di avere più tempo libero a propria disposizione. Ad esempio, grazie alla domotica una lampada si può accendere in maniera automatica al passaggio di una persona. Un termostato automatico può ridurre la temperatura all’interno della casa quando il sistema di domotica percepisce che non ci sono persone all’interno dell’abitazione.

Come funziona la domotica?

Le case automatizzate devono essere viste come un corpo umano. Ha la capacità di percepire le cose, elaborare le informazioni e reagire di conseguenza. Diversi dispositivi presenti all’interno della casa, possono interagire tra di loro per portare a compimento una sola operazione.

La configurazione di sistemi di grandi dimensioni, dove sono presenti molti “nervi” che trasmettono le informazioni e “muscoli” che le eseguono può sembrare molto complicato; ma con i moderni sistemi di controllo è diventato tutto molto semplice. Grazie ad interfacce utenti molto più chiare e semplici, non è necessario leggere corposi manuali per apprendere come utilizzare nel migliore dei modi tutte le funzionalità che la domotica mette a disposizione delle persone.

Essere funzionali e semplici

Quando si prende la decisione di progettare un sistema di domotica, è bene avere bene in chiaro quali sono le proprie necessità e quale può essere il sistema più funzionale per ottenerle. È impensabile, complicare gesti semplici se non si vuole rendere la propria vita all’interno dell’abitazione invivibile. I migliori sistemi di domotica, sono quelli che permettono alle persone di semplificare la propria vita, fornendo loro una serie di automatismi.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − undici =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.