Home / Casa / Quali sono i problemi più frequenti che si verificano all’impianto di riscaldamento
impianto di riscaldamento

Quali sono i problemi più frequenti che si verificano all’impianto di riscaldamento

Tutti gli anni quando inizia l’inverno e si accende il riscaldamento, capita spesso che si verifichino dei problemi per cui il riscaldamento non funziona nella maniera corretta e si avverte quindi freddo all’interno della propria abitazione: escluse problematiche relative ad un caldaia non funzionante o a errori umani nelle procedure di accensione della caldaia o nel regolamento del termostato, le cause più diffuse possono essere diverse e spesso richiedono l’intervento di un tecnico specializzato per risolverle.

I problemi più diffusi sono quelli relativi alla temperatura dell’acqua che può non essere calda come si desidera, consumi troppo elevati, termosifoni non sufficientemente caldi, etc. Bisogna quindi sempre accertarsi che componenti quali ad esempio la valvole termostatiche, la pompa idraulica, etc. funzionino nella maniera corretta e non siano danneggiate: qualora infatti lo fossero, potrebbero generare dei problemi al funzionamento corretto del sistema.

Se ad esempio la pompa di circolazione (la pompa serve per spostare acqua all’interno dell’impianto) non fosse adeguata o implementata male potrebbero verificarsi dei problemi che potrebbero non far pervenire l’acqua correttamente ai piani più alti di un edificio o di una casa.

Qualora invece ci si rendesse conto che i termosifoni non ricevano acqua in modo del tutto uniforme e che quindi quelli collocati in determinate stanze siano meno caldi rispetto a quelli invece collocati in altre: il problema in questo caso potrebbe essere dovuto al fatto che non è stato seguito correttamente in fase di installazione il progetto e quindi anche alzando la temperatura o abbassando la valvola termostatica, la temperatura dei termosifoni non varia.

Altra problematica piuttosto diffusa è quella relativa al fatto che le tubature non siano state isolate in maniera corretta: qualora infatti i tubi non venissero isolati correttamente, il calore si disperderebbe nell’ambiente invece che arrivare diretto nella casa. Questa problematica determina inoltre un innalzamento dei consumi e anche una situazione di temperatura meno calda all’interno dell’abitazione. Altra problematica sempre relativa ai tubi può essere quella che i tubi non siano sufficientemente larghi per fare in modo che arrivi ai termosifoni la quantità di acqua necessaria per poter riscaldare l’ambiente di riferimento.

Queste problematiche si verificano sia con gli impianti più vecchi che anche con impianti nuovi realizzati negli ultimi anni: qualora ci si trovi in una delle situazioni descritte (visto che spesso da soli non si è in grado di capire a cosa sia dovuto il problema), il consiglio è sempre quello di contattare un tecnico specializzato che sia in grado di controllare l’impianto e capire il perché si verifichino i problemi.

Naturalmente ci sono anche degli accorgimenti che le persone dovrebbero tenere al fine di garantire un corretto funzionamento dell’impianto di riscaldamento quali tenere puliti i termosifoni, effettuare ogni anno la revisione della caldaia, sostituire caldaie obsolete, utilizzare al meglio le valvole termostatiche presenti sui termosifoni e così via tante altre attività che possono migliorare l’efficienza energetica di una casa ed evitare che si incorra in problemi che potrebbero costare anche di più.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.