Home / Casa / Come scegliere la libreria più adatta per la propria abitazione
libreria

Come scegliere la libreria più adatta per la propria abitazione

La passione per i libri, dopo un calo, da molti definito “inevitabile”, con la prepotente ascesa della tecnologia, sta nuovamente tornando ad animare il popolo italiano. Il gusto di sfogliare le pagine, quel sapore unico ed inimitabile che la lettura digitale non è certamente in grado di offrire, rende indubbiamente più avvincente qualsiasi opera letteraria.

Un ritorno alle origini, se tale si può definire, che pare toccare maggiormente la sfera giovanile, nonostante la stessa sia tra la più avvezza all’utilizzo della tecnologia. In molte case, di conseguenza, si rende indispensabile ricorrere all’acquisto di un complemento d’arredo che, negli scorsi anni, sembrava aver perso appeal: la libreria.

Libreria: una scelta solo apparentemente semplice

La scelta in grado di combaciare il gusto estetico personale e il decoro ambientale della propria dimora è un esercizio solo all’apparenza semplice, data anche l’ampia varietà di scelta che si può trovare nei siti del settore, come, ad esempio, World Casa. Anche l’acquisto di una libreria, infatti, richiede che vengano seguiti alcuni indispensabili criteri, che non possono prescindere da alcune considerazioni squisitamente soggettive del consumatore.

Tutto ciò non può prescindere da una conoscenza approfondita dell’ambiente dove la stessa dovrà collocarsi, cercando di adattare al lifestyle del medesimo. La prima scelta da attuare, di conseguenza, è se privilegiare l’aspetto pratico a quello funzionale, avendo cura che risulti armonioso con il resto dei mobili presenti nella stanza. Tutto ciò è possibile compierlo dopo aver minuziosamente valutato larghezza, profondità e altezza disponibili.

La scelta di una libreria può essere assai diversa dalle dimensioni della casa in cui si vive: un locale con poco spazio, per quanto ovvio, obbligherà l’inquilino a scelte diametralmente opposte a chi dispone di una casa di grandi dimensioni. Per chi vive in un monolocale, ad esempio, è consigliabile optare per una libreria a parete, ottenendo un duplice beneficio: introdurre i libri ed utilizzarla come ideale complemento d’arredo della propria abitazione.

Talvolta, però, nella categoria dei monolocali vengono inclusi anche gli open space, che, in alcuni casi, possono essere anche dimensionalmente ragguardevoli. In questo caso, grazie alla possibilità di dividere l’appartamento in singoli spazi, si possono collocare tante piccole librerie o mensole dove le si reputano più funzionali e maggiormente appaganti per il gusto estetico personale.

Rapportare le scelte allo spazio e alle disponibilità economiche

Un immobile di rilevanti dimensioni, offre, logicamente, maggiori possibilità di dar sfogo alla propria creatività, dando modo al proprietario di casa di poter cogliere la soluzione considerata soggettivamente più adeguata. La libreria a giorno, a titolo esemplificativo, può essere considerato l’arredo ideale per valorizzare compiutamente la zona del salotto.

Se la quantità di libri posseduta è particolarmente elevata, invece, un’idea creativa ed armonica potrebbe essere rappresentata da una libreria appesa, che può rendere decisamente estrosa, ma al tempo stesso armonica, quelle case di grandi dimensioni con un’ampiezza in altezza particolarmente significativa. Per i grandi spazi, però, la libreria appesa non rappresenta l’unica opzione.

Anche quelle a parete, soprattutto per quegli immobili che non presentano uno sviluppo in altezza particolarmente elevato, può rappresentare un’ottima soluzione. Come dice il nome stesso, può essere collocata a ridosso della parete, talvolta coprendo l’intera superficie. Per gli amanti del “classico”, nelle grandi case è possibile una boiserie, una libreria raffinata ed elegante che è in grado di infondere solennità e calore all’intera stanza dov’è collocata.

Negli ultimi anni, grazie anche ad un indubbio risparmio economico, è in costante aumento la richiesta di librerie componibili, disponibili in forme diverse e colori a contrasto. In alcuni casi, ricalcando – metaforicamente parlando – quanto avviene in un puzzle, consentono di ottenere un risultato finale originale e fuori dagli schemi, in grado di appagare l’originalità di chi l’ha acquistata.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.