Home / Casa / Comprare casa, i consigli per scegliere il quartiere migliore
comprare casa

Comprare casa, i consigli per scegliere il quartiere migliore

Quando arriva il momento di comprare una casa si concretizza un sogno, soprattutto per una giovane coppia. L’acquisto di un appartamento funge da spartiacque nel corso della vita e rappresenta sia un punto di arrivo che un punto di partenza. Scegliere la nuova abitazione richiede pazienza e concentrazione: bisogna andare in cerca dell’immobile perfetto e del quartiere ideale, tenendo conto di servizi e zone verdi ma anche della presenza di collegamenti e del livello complessivo di rumorosità. Certo, si tratta di un impegno di spesa importante che richiede di movimentare un grosso capitale e, spesso e volentieri, la richiesta di un mutuo.

Le tipologie di mutuo presenti oggi sul mercato sono create ad hoc per differenti categorie di persone. Infatti, le loro caratteristiche vengono strutturate sia sulla base delle finalità di acquisto, sia sull’età di chi richiede il mutuo. E’ essenziale dunque vagliare soluzioni ad hoc come i mutui per giovani, consultando le molte offerte presenti in Rete pensate per agevolare chi abbia difficoltà a trovare un impiego e un reddito fisso. Scegliere l’appartamento dove andare a vivere insieme non è semplice come potrebbe sembrare. Per prima cosa sarà utile stilare un elenco di elementi e caratteristiche la cui presenza viene reputata essenziale, in modo da stabilire un ordine di priorità e di apprezzamento oggettivo. Vediamo adesso di individuare alcuni consigli utili per scegliere il quartiere migliore per la propria casa, mettendo a fuoco determinati parametri di valore.

Pulizia del quartiere e illuminazione pubblica

Il quartiere perfetto è quello pulito, in grado di assicurare un buon livello di qualità della vita anche in funzione della crescita della nuova famiglia. Ordine e arredo urbano sono essenziali per rendere il colpo d’occhio sempre gradevole nel corso delle giornate e nelle diverse stagioni. Panchine, fioriere e una fitta rete di cestini per gettare i rifiuti rappresentano piccoli grandi accessori utili al cittadino. In questo contesto, sarà importante fare attenzione pure all’illuminazione pubblica: è sinonimo di sicurezza, specie nelle ore notturne, e può incrementare la percezione di tranquillità soprattutto quando si abbiano bambini.

Traffico, trasporti e livello di rumorosità

Altro elemento da attenzionare è la densità del traffico in relazione alla particolare zona dove insiste l’abitazione. Restare fermi per ore nel caos cittadino, insomma, non è proprio una bella prospettiva a prescindere da comfort e bellezza dell’appartamento. Il tempo sprecato e lo stress che si accumula – anche per via della troppa rumorosità – devono essere accuratamente scongiurati, poiché possono riverberarsi sulla routine di coppia. Controllate che la casa sia servita da una rete soddisfacente di trasporti pubblici: servirà per gli spostamenti di lavoro (risparmiando sul costo della benzina) e, in futuro, ai figli per raggiungere le scuole.

Aree svago per i bambini, uffici e attività commerciali

Fondamentale infine la presenza di aree verdi e adibite al relax oltre che allo svago dei piccoli. Il quartiere perfetto è un ideale mix di case e servizi diversi, per cui è sempre bene evitare – al netto di specifiche esigenze – le zone cosiddette ‘dormitorio’ dove i negozi sono scarsi e anche attività come palestre o ristoranti. Se nei dintorni della casa individuata come ideale sono presenti uffici pubblici, per esempio uffici postali ma anche banche, tanto meglio: si potranno così ottimizzare tempi tecnici e incombenze. La presenza di un parco consentirà di portare a passeggio il cane, di andare a leggere un libro godendo del fresco degli alberi oppure di rilassarsi con i bambini.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.