Home / Economia / Investimenti ai tempi del coronavirus
coronavirus

Investimenti ai tempi del coronavirus

La situazione inaspettata nella quale l’intera Italia, e per la verità tutto il mondo, si è trovata catapultata ha dei tratti davvero incredibili. La pandemia di Coronavirus sta mantenendo i cittadini confinati nelle rispettive abitazioni, le attività serrate e tutta una lunghissima serie di aspetti e caratteristiche legate alla vita quotidiana ormai appaiono semplicemente lontani.

Eppure, esistono ancora dei settori assolutamente vivi e delle possibilità interessanti per chiunque sia interessato ad effettuare degli investimenti. È chiaro come il periodo non appaia come il più favorevole per questo genere di operazioni, ma proprio per questo in realtà può essere il migliore. Andiamo a tracciare un quadro della situazione e ad osservare il tutto più nello specifico.

Le opportunità ai tempi del Coronavirus

Nel corso di queste ultime settimane si sono infatti sviluppate e moltiplicate le opportunità di investimento, in particolare quelle in Borsa. Perché? Per via del fatto che in quasi tutti i settori sono state registrate importanti turbolenze se non veri e propri crolli, con percentuali di perdita notevoli. Proprio per questo i tempi diventano adesso maturi per agire ed andare ad investire in settori che magari oggi sono ai minimi storici.

Un altro settore per il quale vale abbastanza lo stesso principio applicabile con le Borse è quello immobiliare: si è registrata infatti anche qui una sostanziosa e sostanziale discesa in merito ai tassi di interesse dei mutui sugli immobili, e questo fattore unitamente al contesto che lo circonda ha trasformato lo scenario collettivo. In sostanza ad oggi risulta essere davvero conveniente ottenere un prestito o spingersi ben più in là con le decisioni: ad esempio, addirittura acquistare una seconda casa potrebbe essere incredibilmente vantaggioso.

Ovviamente tutti questi movimenti sono basati sui dati e sulle statistiche attuali, sulle evidenze, ma restano tuttavia non garantibili al 100%: insomma, effettuare un investimento era prima e rimane tuttora un rischio. Semplicemente, il fatto che in questo periodo si sia verificata una tendenza ribassista così marcata può rappresentare un fattore determinante, che non dovrebbe essere ignorato in questo senso.

Perché investire nel trading online

Abbiamo parlato dei progressivi cali in Borsa e degli altri possibili investimenti, ma un’ampia area di questo settore è occupata dall’ormai celebre trading online. Proviamo a comprendere di che cosa si tratta e perché investire nel trading online. Se dovessimo riassumere e semplificare, potremmo definire il trading online come la compravendita di strumenti finanziari tramite Internet.

Ma quali sono i suggerimenti che dovremmo seguire per addentrarci in questo campo? Tanto per cominciare, dovremmo tenere bene a mente due qualità: l’intelligenza e la consapevolezza. Se infatti da una parte sarà necessario operare con intelligenza e dimostrarci cauti nei nostri investimenti, dall’altra occorre essere estremamente consapevoli del fatto che non esistono metodi infallibili in grado di garantire un successo sicuro.

Per essere aiutati nel nostro percorso di investimento potremo fare riferimento ai broker CFD, ma soprattutto si rivelerà determinante per la sicurezza, nostra e dell’attività, utilizzare piattaforme assolutamente legali: questo perché ci potranno garantire un livello di protezione che si rende necessario per questo tipo di operazioni. Una volta compiute queste scelte, avremo di fronte ai nostri occhi un mare di possibilità, sia sui mercati italiani che su quelli stranieri.

Approcciandoci a questa attività dovremo poi tenere molto bene a mente il principio di diversificazione: la strategia vincente è infatti quella di diversificare, poiché si rivela lungimirante e molto efficace sul lungo periodo in un mercato complesso ed in costante mutamento come quello al quale ci stiamo rapportando. Una possibilità concreta, molto interessante e sempre più utilizzata è poi quella di puntare sul bitcoin: questi possono infatti essere definiti ed identificati come potenziali beni di rifugio per gli utenti.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.