Home / Economia / Problemi sull’uso dei buoni pasto “Qui Ticket”

Problemi sull’uso dei buoni pasto “Qui Ticket”

Nonostante il Ministero dello Sviluppo Economico con un provvedimento dello scorso 9 settembre abbia ampliato la possibilità di utilizzo dei buoni pasto dati ai lavoratori come contributo per la mancata mensa, estendendo la possibilità di utilizzo non solo ai ristoranti, bar, tavole calde e grande distribuzione, in quantità fino a 8 per volta, ma anche, da tale data presso agriturismi, mercatini, spacci aziendali, oggi i buoni vengono accettati sempre meno dagli esercenti.

Buoni Qui Ticket, Accettati solo per il 50% della spesa

Non tutti i buoni sono meno accettati, in particolare lo sono quelli dati ai lavoratori delle Pubbliche Amministrazioni e di molte Aziende anche private, i buoni “Qui Ticket”. La segnalazione del problema arriva dal sindacato Ugl che denuncia un problema per i lavoratori dello Stato e degli Enti locali che non possono usufruire appieno dei buoni che l’Amministrazione fornisce loro, essendo di conseguenza costretti ad esborsi personali.

Perché queste limitazioni per Qui Ticket?

Al contrario degli altri Ticket che vengono accettati per il 100% della spesa effettuata, i “Qui Ticket” lo sono solo per il 50% della spesa stessa e c’è da domandarsi il perché. Il motivo non è chiaro, si azzarda l’ipotesi di presunti ritardi nei rimborsi, per cui gli esercenti si tutelano richiedendo il pagamento diretto del 50% almeno a copertura dei costi materiali ma questa è solo un’ipotesi. Il sindacato Ugl chiede alle Amministrazioni Pubbliche un’azione finalizzata a consentire ai lavoratori l’usufruizione di un diritto determinato dalle condizioni contrattuali. La Ditta che emette i buoni, la Qui! Group S.P.A., interpellata per chiarire l’origine del problema ha deciso di non rilasciare dichiarazioni in merito. Nel frattempo resta il disagio dei lavoratori e la differenza rispetto ai lavoratori cui vengono forniti Ticket di altre Società per le quali non sussiste alcun problema di accettazione da parte degli esercenti.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.