Home / Economia / Promozioni, sconti e offerte Italo: Codacons annuncia esposto Antitrust
Viaggi Toscana, treni più sicuri per i pendolari con nuovo servizio di assistenza
Viaggi Toscana, treni più sicuri per i pendolari con nuovo servizio di assistenza

Promozioni, sconti e offerte Italo: Codacons annuncia esposto Antitrust

Sulle offerte, sulle promozioni e sugli sconti della Italo, la società privata del trasporto ferroviario, l’Associazione dei Consumatori degli Utenti rappresentata dal Codacons, citando le segnalazioni che sono state acquisite dai consumatori, vuole vederci chiaro e per questo, a breve, andrà a depositare un esposto all’AGCM, l’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato.

Italo, i posti in promozione sono forse sempre esauriti?

In base alle segnalazioni che sono state acquisite dal Codacons, infatti, le promozioni e gli sconti del 50% proposti da Italo in realtà non sono fruibili in quanto i posti a sedere sui treni risultano essere sempre esauriti. Per questo l’Associazione nell’esposto chiederà di verificare se Italo abbia adottato non solo delle pratiche commerciali scorrette, ma anche pubblicità ingannevole.

Nel caso in cui la condotta fa parte di Italo fosse accertata, precisa altresì il Codacons, la società, per pratica commerciale scorretta, avrebbe così violato il Codice del Consumo in corrispondenza dell’articolo 20. Nel pubblicizzare le offerte, inoltre, sempre secondo l’Associazione si prefigura pure la condotta legata alla pubblicità ingannevole in quanto si attirano i clienti sulla disponibilità di posti in treno a forte sconto che in realtà poi sono di difficile, se non impossibile, reperibilità.

Codacons, ‘i Consumatori hanno il diritto di scegliere offerte chiare e facilmente individuabili’

‘I consumatori hanno il diritto di scegliere offerte chiare e facilmente individuabili: non è possibile attirare utenti con le promozioni per poi fargli scoprire che i posti scontati sono esauriti’, ha non a caso dichiarato, tra l’altro, il Presidente dell’Associazione Carlo Rienzi dopo che il Codacons ha deciso, per quanto sopra detto, di rivolgersi all’Autorità Garante per la Concorrenza e del Mercato al fine di fare chiarezza sulle offerte di Italo.

About Francesco Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.