Home / Economia / Rottamazione bis, Agenzia delle Entrate-Riscossione lancia nuovi servizi web
Definizione agevolata cartelle esattoriali, tutto sulla scadenza del 31 luglio
Definizione agevolata cartelle esattoriali, tutto sulla scadenza del 31 luglio

Rottamazione bis, Agenzia delle Entrate-Riscossione lancia nuovi servizi web

Per rendere ancora più semplici le procedure legate alla definizione agevolata per le cartelle esattoriali, quelle relative alla cosiddetta rottamazione-bis, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha annunciato il lancio di nuovi servizi web in accordo con quanto è stato riportato da FiscoOggi.it.

Definizione agevolata, arriva il servizio ContiTu per la rottamazione parziale delle cartelle

Nel dettaglio, con i servizi online che sono stati lanciati dal Fisco il contribuente può prima di tutto acquisire la copia digitale della ‘comunicazione delle somme dovute’ che, ai diretti interessati, è stata recapitata entro lo scorso 30 giugno del 2018.

Dopodiché, grazie al nuovo servizio online ContiTu, il contribuente ha la possibilità di scegliere di rottamare solo alcune delle cartelle e degli avvisi che sono indicati nella comunicazione stessa.

Scelto il numero delle cartelle che si possono pagare, ad esempio solo 4 su un totale di 7, al termine della procedura con il servizio online ContiTu, accessibile dal sito Internet dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, sarà possibile conoscere il totale dovuto così come, via e-mail, il Fisco invierà al contribuente i nuovi bollettini Rav che nel frattempo saranno stati generati in automatico.

Rottamazione-bis, come ottenere la copia digitale della ‘comunicazione delle somme dovute’

Per ottenere la copia digitale della ‘comunicazione delle somme dovute‘, da parte di chi ha aderito alla rottamazione-bis delle cartelle esattoriali, non si deve fare altro che collegarsi al sito Internet dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione e, senza che sia necessario inserire il codice Pin e la password, compilare l’apposito form che è presente nell’area pubblica del portale dell’Amministrazione finanziaria dello Stato.

Se si è invece in possesso di codice Pin e di password, loggandosi sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione con le credenziali, la comunicazione sarà accessibile e scaricabile dalla propria area riservata che è accessibile pure con Spid (Sistema pubblico di identità digitale) e con la CNS (Carta nazionale dei servizi).

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.