Home / Economia / SEO Off-Site, tutto quello che devi sapere
link-building-seo

SEO Off-Site, tutto quello che devi sapere

La SEO è definita come un insieme di ottimizzazione da compiere all’interno e all’esterno di un sito con l’obiettivo di generare un conseguente aumento della visibilità e del posizionamento dello stesso nei motori di ricerca.

Strategie per fare SEO off-site

Per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca con le attività di SEO off-site, bisogna innanzitutto analizzare il profilo link di partenza del sito e, successivamente, realizzare una campagna SEO volta a promuovere il sito tramite menzioni, citazioni e link da portali tematici, generalisti e testate di certificata autovolezza.

Vediamo ora quali sono i consigli e le tecniche per migliorare la visibilità di un sito tramite la link Building, che viene definita – a parità di fattori di ottimizzazione – la tecnica seo più efficace per promuovere e posizionare un sito nei motori di ricerca.

  • Guest Posting, ovvero la diffusione di articoli tematici con link follow o nofollow (a seconda della strategia e dei casi adottati) verso il sito cliente
  • Comunicati stampa, ovvero la creazione di articoli da siti autorevoli come ad esempio le testate giornalistiche nazionali – spesso con menzione, citazione e recensione del brand
  • Link da Directory, ovvero l’inserimento di un link di tipo naked (url nudo) da directory tematiche e autorevoli

A chi affidarsi per fare link building in modo professionale

Come in ogni altro mestiere, il rischio di confondere la professionalità con l’apparenza e l’improvvisazione, è dietro l’angolo.

Questo perché, di solito, chi pensa che la link building sia una skill alla portata di tutti, evidentemente si sbaglia di grosso.

Nel digital marketing e, per esattezza nella SEO, la verticalità del background di un professionista è assai fondamentale.

Delegare la visibilità del nostro sito a professionisti esperti e competenti, significa prosperare in un miglioramento della stessa in modo tangibile e misurabile.

Il consiglio, quindi, è di rivolgersi ad una agenzia SEO specializzata in link building, come ad esempio LinkRanking, che si occupa esclusivamente di backlink audit, guest posting e digital PR per aziende e professionisti.

Creare siti innovativi e di importanza assoluta

La link building, va detto, non è tutta rosa e fiori e, soprattutto, non produce risultati su siti scarsamente ottimizzati dal punto di vista on-page.

Infatti, prima di iniziare a fare link building è buona norma ottimizzare le pagine del proprio sito, migliorandone i contenuti, l’usabilità e la velocità di caricamento.

Non dimentichiamoci che la link building, in una strategia SEO che si rispetti, è come la ciliegina sulla torta. Non la torta.

Perché è importante l’ottimizzazione interna di un sito prima di investire in campagne link building

Mangiare una mela bella fuori ma marcia dentro, avrebbe senso? Immaginiamo, quindi, di avere un sito non responsive, scarno di quantità e qualità dei contenuti, lento a caricare le pagine e difficilmente fruibile. Avrebbe senso investire i nostri sforzi e i nostri soldi in attività di link building? Ovviamente, NO.

Ottimizzare l’on-page di un sito ci permette di:

  • indicizzare correttamente le pagine del nostro sito
  • posizionarle tra le prime pagine dei motori di ricerca (spesso in top 30) in modo organico, senza necessità di creare azioni esterne
  • migliorare l’immagine del nostro brand
  • creare interazioni di qualità col nostro pubblico potenziale
  • aumentare l’autorevolezza e la percezione della nostra professionalità agli occhi di Google (E-A-T)
  • creando contenuti coinvolgenti, ad esempio articoli guida nel blog, potremmo ambire a un migliore posizionamento sia per la qualità dei contenuti stessi, sia perché essi potrebbero essere condivisi, in modo del tutto spontaneo, sia sui Social che su altri portali che menzionano il nostro articolo
  • Stimolare recensioni positive
  • i nostri contenuti, se ben fatti, potrebbero posizionarsi in altre sorgenti di traffico dei motori di ricerca, come ad esempio Google immagini, Google News e Google Discover.

About Pamela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.