Home / Economia / Strategie di marketing a cosa servono e come applicarle
marketing

Strategie di marketing a cosa servono e come applicarle

Partendo dal principio si deve definire il marketing come l’insieme delle tecniche utili per la fruizione di merci e servizi che vengono offerti al consumatore a costi ragionevoli per il consumatore e allo stesso tempo remunerativi per l’impresa che li offre. È opportuno però pianificare delle strategie che permettano di migliorare la posizione del prodotto o del servizio sul mercato cercando in questo modo di contrastare la concorrenza.

Cosa sono le strategie di marketing

Se un’azienda vuole crescere ed essere competitiva sul mercato si dovrà affidare alla creazione di un piano d’azione che gli permetta di raggiungere determinati obiettivi, quindi la strategia di marketing ha lo scopo di individuare il target di riferimento che si vuole raggiungere e conquistare in questo modo si potrà ottenere un buon posizionamento sul mercato.
Per sviluppare un’ottima strategia di marketing bisogna avere dei punti di riferimento da seguire, innanzitutto è necessario fare una buona analisi delle opportunità mediante lo studio dei vari competitor,dei vari clienti che si vogliono soddisfare e dei fornitori a cui ci dobbiamo affidare, inoltre è fondamentale considerare le variabili geografiche,demografiche e comportamentali dei clienti che andiamo a cercare per contestualizzare la strategia di marketing.
Ma nell’era di internet non possiamo fare a meno di include nella strategia i piani di comunicazione online che potrebbero determinare il successo di una strategia,in quanto trasmettono l’immagine del servizio o del prodotto che vogliono proporre sul mercato.

Il marketing mix

Non è semplice sviluppare una strategia di marketing vincente ed è per questo che sempre più spesso le aziende si rivolgono a specialisti del settore per ottenere una strategia di marketing efficace che possa influire sul target di riferimento è superare i vari competitor presenti sul mercato. Il marketing mix quindi fa parte dell’analisi che viene effettuata nella strategia di marketing,sono dei passaggi fondamentali e come un algoritmo portano alla chiave per il successo del piano.
Il primo fattore da considerare è naturalmente il prodotto o il servizio che si vuole proporre, è necessario valutare i vantaggi e le caratteristiche del prodotto,i possibili acquirenti e se qualcosa deve essere corretto e migliorato durante l’analisi.
Il secondo fattore presente nel marketing mix è il prezzo che ha la capacità di influire sulle aspettative dell’acquirente. Per proporre il giusto prezzo è necessario trovare il giusto equilibrio tra i costi di produzione, la distribuzione e le variazioni del mercato.
Un altro fattore di non poco conto è la collocazione geografica, cioè il canale di distribuzione dove sarà possibile acquistare il servizio o il prodotto, che potrebbero essere anche online e quindi ovunque. Infine la promozione del prodotto che riveste un’importanza fondamentale per la crescita delle vendite e per fare conoscere il prodotto a più persone e ad un target sempre più ampio. Se si utilizzano le giuste strategie di comunicazione si potranno avere ottimi risultati sul mercato.
Dopo aver seguito questi step sarà comunque opportuno svolgere un controllo dei risultati per capire se sono stati raggiunti gli obiettivi o se va rivisto qualcosa, questo controllo deve essere svolto più volte per confrontare i vari risultati raggiunti in tempi diversi.

Le strategie di marketing più diffuse

Dobbiamo a questo punto stabilire le strategie di marketing che si sono dimostrate vincenti, sono state quelle che hanno permesso di acquisire nuovi clienti e di incrementare così le vendite, sono inoltre quelle che grazie ad un’efficace campagna pubblicitaria ha consentito di raggiungere un miglior posizionamento del brand sul mercato e infine rafforzare la fidelizzazione dei clienti.
La fidelizzazione che consiste in sconti e offerte personalizzabili è finalizzata a considerare il rapporto con i clienti fissi e promuovere di conseguenza un passaparola che avrà come risultato l’ingresso di nuovi acquirenti nel target di riferimento.
Ma in conclusione l’obiettivo principale è l’aumento delle vendite ed è per questo che la strategia di marketing deve essere studiata nei suoi particolari per ridurre i rischi dell’investimento che si sta affrontando per produrre e promuovere e vendere il prodotto.

La formula Funnel marketing

Tra le varie strategie di marketing possiamo analizzare la Funnel Marketing Formula, in particolare è rappresentato in questo caso con una forma ad imbuto che si restringe in base ai clienti potenziali e reali, e il target di riferimento. Quindi nella parte più alta e ampia sono posti i potenziali clienti e man mano che si scende avviene una scrematura fino ad arrivare alla base dell’inbuto dove saranno posizionati i clienti reali.
Ma è stato creata anche un’altra forma di Funnel marketing dove è presente un doppio imbuto che si riferisce sempre a clienti potenziali e reali ma incrementa la seconda parte con la percezione di un’esperienza positiva del cliente che si trasforma in un alleato utile per la ricerca di nuovi clienti. I clienti più fedeli diventano una sorta di “ambasciatori” capaci di produrre una sorta di campagna pubblicitaria a titolo gratuito per l’impresa.
In questo tipo di strategia si possono individuare alcune fasi che spiegano il doppio imbuto, la prima è l’intercettazione che prevede di fare conoscere e far comparire il prodotto nei principali motori di ricerca in modo da suscitare l’interesse di un potenziale cliente, oppure le referenze dei clienti e le testimonianze positive e il passaparola che si attiva con la credibilità del prodotto e dell’azienda.
L’apprezzamento prevede il consolidamento della ricerca effettuata da un potenziale cliente che sarà invogliato a tornare a cercare nuovamente il prodotto, inoltre grazie alla comunicazione istantanea con newsletter e recensioni positive,o testimonianze di clienti fedeli saranno ottimi biglietti da visita per l’acquisizione una clientela più vasta. Ma il fattore chiave in questo caso è la capacità di spiegare il prodotto o il servizio attraverso delle schede e delle pagine per semplificare il processo di trasparenza e garanzia dell’azienda.
Infine la fidelizzazione che consolida il rapporto con l’acquirente fisso con una continua informazione e assistenza che gli permette di ottenere in cambio una credibilità che si potrà nel tempo amplificare sul mercato e produrre un’incremento della vendita e un miglior posizionamento sul mercato in confronto agli altri competitor.

About Pamela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.