Home / Guide / Come scegliere l’Università migliore: la guida pratica
università

Come scegliere l’Università migliore: la guida pratica

Ormai è arrivato il momento per capire cosa fare dopo la maturità. Ti appresti ad affrontare l’ultimo anno di studi superiori ma già devi avere la mente proiettata al futuro.

Ecco quindi alcuni consigli su come scegliere l’università migliore, considerando anche il fatto che negli ultimi tempi le università telematiche hanno fatto passi da gigante e, sebbene l’approccio allo studente resta differente rispetto agli atenei tradizionali, è bene considerare anche questa interessante opzione.

Consigli per scegliere l’università

Saranno in molti a fornirti dei consigli relativi alla scelta della facoltà universitaria, ma tieni sempre presente che sarai tu a dover decidere, analizzando in modo critico e oggettivo ciò che ti verrà detto da altri, anche da noi.

Ci sono diversi aspetti da valutare per compiere una scelta razionale e consona alla tua persona: ecco quali.

Aspetti motivazionali: ricordi quando da piccolo ti chiedevano cosa volessi fare da grande? Più o meno gli aspetti motivazionali sono correlati a questa domanda e alla risposta che tu stesso dovrai fornire. Cosa vorresti fare? Dove ti vedresti meglio, in quale ambito?

Avrai certamente un sogno nel cassetto che porta a una professione concreta e piacevole: su questa dovrai ragionare per capire se potrà veramente essere la tua strada. Magari non ti condurrà immediatamente verso un indirizzo ben preciso, ma saprà quanto meno aiutarti a escludere ciò per cui proprio non ti senti portato e non vorresti fare nella vita.

In pratica gli aspetti motivazionali ti portano a riflettere sui tuoi obiettivi e sul desiderio che hai di raggiungerli.

Sguardo al futuro: oltre alle motivazioni, contano anche gli sbocchi e le opportunità che il mercato del lavoro offrirà quando terminerai il percorso studentesco. Ci sono facoltà che più di altre permettono di essere “pronti subito” per l’operatività e offrono maggiori possibilità lavorative, altre sono invece più di nicchia.

Se vuoi puntare alla carriera manageriale, ad esempio, una laurea in economia, gestione aziendale o management potrà essere più indicata rispetto ad un percorso legislativo o istituzionale.

Aspetti pratici: la praticità è un altro fattore determinante. Non sempre le facoltà più desiderate sono negli atenei più vicini a casa. Devi quindi pensare all’ipotesi di trasferirti oppure di gestire le lezioni in maniera flessibile, con qualche sacrificio.

In questo caso i corsi telematici possono rappresentare l’anello di congiunzione perfetto. Valuta anche le opportunità che hai intorno a te per capire se esiste la possibilità di svolgere anche altre attività collaterali (magari un piccolo lavoretto per mantenere gli studi).

Le differenze tra università tradizionali e telematiche

Le università telematiche stanno riscuotendo un successo sempre maggiore poiché danno opportunità che i corsi tradizionali non offrono. Ecco alcune principali differenze tra le due tipologie di università.

Lezioni: nel caso di università telematiche si è soliti parlare di e-learning, ovvero di un sistema di apprendimento online attraverso computer e dispositivi digitali, con materiale didattico digitalizzato scritto, audio e video. Questo viene caricato sulla piattaforma indicata dal docente insieme alle lezioni, per rimanere a disposizione dei corsisti, risultando sempre accessibili.

Nelle università tradizionali prevalgono ancora i testi da acquistare mentre le lezioni sono svolte per la maggior parte in presenza, con lo studente che deve recarsi fisicamente in aula. Esistono delle piattaforme online anche per gli atenei classici, ma non rappresentano il fulcro come per i corsi telematici.

Flessibilità oraria: se presso la sede universitaria le lezioni sono fissate ad orari e giorni prestabiliti, nel caso dell’università online le lezioni sono disponibili sempre a tutti, in modo che ciascuno può essere libero di seguire quando più risulta comodo. Capita che un docente possa fissare una lezione online ad un determinato orario, ma non rappresenta la normalità.

Vita universitaria: con l’università telematica la vita universitaria non la si vive. Ciò significa che risulta difficile fare nuove conoscenze, studiare insieme, passare del tempo in università.

Tutto questo è tipico dell’università tradizionale che richiede la presenza in ateneo. E’ pur vero che frequentando corsi online è possibile interagire su apposite piattaforme social tra studenti che stanno seguendo la stessa facoltà e interagire: chissà che magari qualcuno non sia proprio residente vicino al tuo paese.

Costi: un corso online richiede minori spese e quindi mediamente un’università telematica ha un costo inferiore rispetto all’alternativa tradizionale. Dal punto di vista pratico, quest’ultima richiede un maggiore impiego di tempo in quanto va considerato anche l’impegno di recarsi in sede.

Riconoscimento: un argomento molto dibattuto è il riconoscimento del percorso universitario fatto. Quello tradizionale termina con la laurea che rappresenta la certificazione del traguardo raggiunto, ma quello telematico invece?

Moltissime facoltà sono riconosciute a tutti gli effetti e parificate ai corsi classici da seguire di persona. In tanti casi le differenze di riconoscimento di assottigliano o spariscono del tutto.

I vantaggi dell’università telematica

Per scegliere la migliore università telematica è importante saper cogliere prima i vantaggi che questa innovativa metodologia di studio comporta a chi si approccia alla realtà della preparazione online.

Costi: seguire un percorso universitario telematico consente di risparmiare sui costi di iscrizione e di gestione. La rata annuale è mediamente inferiore rispetto all’università tradizionale e non ci sono le spese relative agli spostamenti, mentre quelle legate all’acquisto dei libri di testo sono sensibilmente inferiori.

Risparmio di tempo: scegliendo l’università telematica il risparmio di tempo è probabilmente il beneficio più apprezzato e tangibile. Le lezioni sono gestibili da casa tramite computer, a qualsiasi orario, senza vincoli. Ciò significa che non ci sono i tempi morti legati al trasferimento per la presenza in aula.

Facilità di apprendimento: un corso online prevede anche la possibilità di essere interrotto e ripreso successivamente a seconda dei propri impegni. Inoltre non è da sottovalutare l’opportunità di riascoltare la lezione qualora non sia stata compresa perfettamente, senza dover scomodare il docente e rallentare il programma agli altri.

Autonomia totale: quando vai all’università hai dei vincoli da rispettare, dall’abbigliamento, agli orari, agli espletamenti burocratici in segreteria ai mezzi pubblici che inevitabilmente finiscono per influire sulle tue giornate. Se frequenti una facoltà online sarai sganciato da qualsiasi tipo di limitazione e potrai organizzare la tua giornata con maggiore libertà.

Mantenimento del lavoro: potresti pensare di frequentare il corso telematico alla sera se di giorno lavori, mentre se hai i turni potrai beneficiare delle ore di riposo lavorativo per portarti avanti con gli studi: non male per mantenere un lavoro oppure cercarne uno intanto che intraprendi il percorso universitario.

Conclusione su come scegliere l’università migliore

Per scegliere la migliore università devi analizzare bene la tua situazione sociale e famigliare, le tue ambizioni e il modo con cui vorresti frequentare.

Il fatto che tu già abbia o meno un lavoro (o vorresti trovarlo per mantenerti gli studi) è probabilmente una discriminante importante poiché, in questo caso, solo l’università telematica potrebbe far coincidere perfettamente i due impegni senza farti sostenere sacrifici eccessivi.

Oggi la risorsa più preziosa è probabilmente il tempo e, in questo, l’apprendimento online gioca un ruolo non indifferente a suo (e a tuo) favore.

Fonte delle informazioni: Come funziona l’Università Telematica – Guida Completa – Università Popolare di Milano

About Pamela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.