Home / Guide / Stampanti 3D: caratteristiche, come funzionano e costi
Stampanti 3D, caratteristiche, come funzionano e costi
Stampanti 3D, caratteristiche, come funzionano e costi

Stampanti 3D: caratteristiche, come funzionano e costi

La nuova frontiera della stampa, rispetto a quella su foglio che è ormai quasi obsoleta, è rappresentata dal 3D, ovverosia dalla stampa in tre dimensioni di oggetti che si possono realizzare potendo sfruttare vari tipi di materiali. Il risultato di una stampa 3D, anche attraverso un processo di creazione in serie, non è altro che l’oggetto, quello desiderato, che ha la terza dimensione rispetto alla stampa classica su foglio, ovverosia ha pure la profondità rispetto alla lunghezza ed all’altezza. Vediamo allora come funziona nel dettaglio una stampante 3D, a cosa serve e quanto costa. Dopodiché andremo a recensire due modelli di stampante 3D economici.

Come funziona una stampante 3D

Mentre una classica stampante spruzza inchiostro di diversi colori per riprodurre le lettere, i simboli ed i disegni, la stampante 3D funziona attraverso l’emissione di un componente che non è rappresentato dall’inchiostro, ma da uno speciale materiale plastico a raffreddamento rapido che, strato dopo strato, va a riprodurre l’oggetto in 3 dimensioni desiderato. Il risultato finale, in particolare, può essere rappresentato da un modello 3D che è cavo all’interno, in quanto sono stati riprodotti solo i bordi e la superficie esterna, oppure può essere pieno di materiale plastico ed in tal caso si parlerà di riproduzione di un oggetto 3D in formato consistente.

Come per la stampante classica si invia un file alla periferica, allo stesso modo per la stampante 3D la modellazione è possibile se e solo se viene inviato il progetto tridimensionale dell’oggetto desiderato. In genere le stampanti 3D hanno dei software appositi a corredo per creare gli oggetti, ma si possono anche utilizzare software professionali come AutoCAD per passare dalla modellazione virtuale/digitale, alla riproduzione reale, anche se spesso è in scala, dell’oggetto desiderato.

A cosa serve una stampante 3D

Ai fini della prototipazione e della modellazione, la stampante 3D lo è già, ma pure per il futuro si candida ad essere la periferica in grado di soppiantare le vecchie stampanti bidimensionali a getto di inchiostro o laser. Basti pensare che dalla stampa 3D si possono ottenere modelli di utensili, pezzi di ricambio, ma anche mobili fatti su misura per la casa e fino ad arrivare alla realizzazione di modelli di armi da fuoco.

Quando costa una stampante 3D e perché comprarla

Quello delle stampanti 3D non è ancora un mercato ed un business consolidato, il che significa che pochi privati hanno a casa una periferica per stampe in tre dimensioni sia per la totale assenza di utilità, molto spesso, sia perché magari il prezzo di acquisto viene ritenuto ancora troppo alto. Le stampanti 3D molto precise, infatti, costano parecchio e, di conseguenza, sono destinate, anche per disponibilità economica, al mercato business con particolare riferimento agli studi di media e di grande dimensione dove lavorano professionisti come gli architetti e gli ingegneri. Così come è possibile trovare, per la ricerca, anche stampanti 3D nelle migliori Università italiane.

In futuro, se le stampanti 3D, in linea con le attese, tenderanno ad affermarsi su scala globale, allora è lecito scommettere su un rapido calo dei prezzi di vendita. In ogni caso, per chi vuole sperimentare, e per un uso casalingo, nei migliori store online di articoli e di prodotti di elettronica e di informatica è possibile acquistare stampanti 3D a prezzi relativamente contenuti. E’ il caso, ad esempio, della stampante 3D kinshops ANET A8 e della Comgrow Creality Ender 3.

Stampante 3D kinshops ANET A8

La stampante 3D kinshops ANET A8, nei migliori store online, si può acquistare attualmente sul web a poco più di 200 euro al fine di ricevere a casa una periferica che, innanzitutto, seguendo le istruzioni è molto semplice da andare ad installare. Per il rapporto qualità/prezzo, la 3D kinshops ANET A8 spicca inoltre per essere veloce, precisa, ed in grado di realizzare stampe in tre dimensioni di qualità. La velocità di stampa in 3D della kinshops ANET A8 può variare da un minimo di 40 ad un massimo di 120 mm/sec, mentre le dimensioni massime di stampa, dalla lunghezza all’altezza, e passando per la profondità, sono pari a 220 x 220 x 240 mm.

Stampante 3D Comgrow Creality Ender 3

La stampante 3DComgrow Creality Ender 3, su store online come Amazon, attualmente si può acquistare sul web a poco meno di 220 euro. Trattasi di una periferica che, al pari della 3D kinshops ANET A8, è molto semplice da installare e riesce, tra l’altro, a completare il lavoro di stampa anche in caso di errore o di interruzione del flusso di energia elettrica. In particolare, nella confezione d’acquisto alcune parti della stampante sono già assemblate, ma il tempo per metterla in funzionamento è pari a 2 ore che serviranno per andare ad assemblare ben 20 dadi. Con un peso lordo di quasi nove chili, la stampante 3D Comgrow Creality Ender 3 ha una velocità di viaggio massima pari a 180 mm/s con temperatura massima del letto caldo a 110℃, e degli ugelli a 255℃.

About Francesco Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.