Home / Lavoro / Costituire SRLS senza notaio: iter e caratteristiche
srl

Costituire SRLS senza notaio: iter e caratteristiche

Una delle forme societarie più utilizzate in Italia è di certo la SRL, Società a Responsabilità limitata, in quanto permette di distinguere i beni della società da quelli personali, proteggendo quest’ultimi da ogni problematica.

La SRL tradizionalmente dev’essere aperta con l’ausilio di un notaio. Ma questa non è l’unica soluzione. Infatti, con il DL Semplificazioni è stato possibile introdurre per chi vuole aprire una società a responsabilità limitata la possibilità di costituire una SRLS senza notaio.

Le differenze principali tra una SRL tradizionale e una srl semplificata è data dall’iter costitutivo che nel secondo caso è estremamente semplificato e dal fatto che le funzioni della società a responsabilità limitata sono più ampie, mentre quelle della srls sono ridotte. Ma scopriamo insieme come costituire una SRLS senza notaio!

Aprire una SRLS senza notaio: iter da seguire

Le pratiche per l’avvio di una SRLS senza notaio sono molto meno onerose e più semplici rispetto all’apertura di una srl tradizionale. Il DL Semplificazioni ha introdotto questa possibilità per chi deve aprire per la prima volta una società a responsabilità limitata, e per tutti coloro che non hanno bisogno delle caratteristiche avanzate di una SRL tradizionale.

La SRLS come abbiamo visto prevede l’assenza del notaio. Infatti, il documento che dev’essere redatto è precompilato e non permette l’aggiunta di nessun articolo allo statuto della società (cosa invece possibile se si apre una SRL tradizionale).

L’apertura di una società a responsabilità limitata semplificata offre la possibilità di effettuare tutto l’iter direttamente online, quindi in via telematica.

Per concludere il processo di apertura della SRLS è necessario avere una firma digitale che permette di sottoscrivere i documenti che daranno la possibilità di aprire in poco tempo la propria società.

Per costituire la società semplificata ci sarà comunque bisogno di versare un capitale sociale contestualmente all’atto costitutivo. Uno dei vantaggi è che questo versamento non deve superare i 10 mila euro, come in quella tradizionale, ma basta versare da un minimo di 1 euro a un massimo di 9,999 euro.

Conclusa la procedura non bisognerà corrispondere l’imposta di bollo, ma si dovranno corrispondere le tasse che sono previste da parte della Camera di Commercio al momento dell’invio della Comunicazione Unica.

Le caratteristiche principali di una SRL semplificata

Una SRL semplificata è differente da quella tradizionale. Infatti, ci sono diversi dettagli che differenziano una SRL da una SRLS.

La prima differenza è data dal fatto che il capitale sociale di una SRLS dev’essere al di sotto dei 9.999.99 euro, nella SRL invece deve superare i 10 mila euro.

Quando si apre una società semplificata è obbligatorio riportare al fianco del nome la sigla srls e deve presentare un regolamento sociale preimpostato come predisposto da parte del Ministero.

Nelle SRL tradizionali il capitale sociale può essere coperto anche con il proprio patrimonio immobiliare. Invece per le Srls è obbligatorio versare la somma in contanti.

Tra le principali differenze che separa queste due tipologie di società a responsabilità limitata troviamo il fatto che la srls prevede che i soci siano sempre persone fisiche. Mentre le SRL tradizionali possono avere come soci anche soggetti giuridici.

Infine, l’apertura di una SRL senza notaio semplificata permette di avviare la società con un iter completamente telematico che non necessita della presenza fisica né nel corrispondere l’onorario al professionista al momento della stesura dell’atto costitutivo e della registrazione dell’atto.

Le società appena nate possono di certo beneficiare delle SRL semplificate, in quanto sono semplici d’aprire, basta affidarsi a un servizio che esegua la procedura telematica, e soprattutto non richiede spese onerose, dato che quelle notarili e di bollo sono abbattute.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.