Home / Salute / Dieta dei tre giorni per depurarsi

Dieta dei tre giorni per depurarsi

La dieta dei 3 giorni è un regime alimentare non troppo severo e da seguire alla lettera, che ha lo scopo di depurare l’intestino dopo qualche sgarro in più. Così aiuteremo la pancia a sgonfiarsi per far fronte ai fastidi di ritenzione idrica.

Si tratta di un tipo di dieta con un apporto di circa 1000 calorie, che non necessita di tempo ai fornelli, molto pratica e veloce, e che permette una perdita di peso da 2 a 4 chili nel giro di un paio di giorni. Non crea problemi o controindicazioni dunque chiunque può seguirla, anche perché, dura appena tre giorni e da seguire soltanto una volta ogni tre mesi! È equilibrata e non troppo privativa ma comunque sia è un regime ipocalorico che richiede attenzione a seguire una corretta alimentazione.

Dieta dei tre giorni: che fare il primo

Il primo giorno si può iniziare con una colazione a base di latte parzialmente scremato (circa 100 grammi), caffè, un cucchiaino di zucchero e una fetta biscottata. Volendo va bene pure caffè, tè o orzo in quantità, con un cucchiaino di zucchero e un paio di biscottate. Come spuntino prima del pranzo va bene un kiwi, o volendo pure uno yogurt magro di circa 100 grammi.

Per pranzo, una proposta è del tonno sott’olio sgocciolato in combinazione con insalata di pomodori o lessata di fagiolini: pane solo 40 grammi, quantità tipo mezzo panino o mezza fettina di pane casareccio, oppure un pacchetto di cracker da 25 grammi. Come merenda del pomeriggio, sì ad un peccato di gola: cioccolatino da 10 grammi o ancora per i più salutari va bene un mandarino. A cena, un centinaio di grammi di petto di pollo alla griglia con insalata verde mista o anche delle zucchine, e 40 grammi di pane.

Via al secondo giorno di dieta

Il secondo giorno a colazione può andare bene la stessa fatta il primo giorno o magari cambiare le fette biscottate con dei biscottini integrali.

Per lo spuntino di mezza mattina, di nuovo yogurt magro da 125 grammi o anche della frutta, come ad esempio un’arancia o un kiwi. Per pranzo, 60 grammi di formaggio spalmabile in formato light con insalata di pomodori, circa 40 grammi di pane 40 g o dei cracker integrali. Per la merenda del pomeriggio, a scelta tra un frutto o un cioccolatino meglio se fondente. A cena 140 grammi di pesce con, insalata verde mista o verdure lessate a piacere

In alternativa a pranzo andrà bene del salmone al vapore e 50 gr di zucchine condite con un cucchiaino di olio EVO. Per a merenda pomeridiana se ci stanchiamo del solito frutto si può pure premere un’arancia, così come a cena si può mangiare più corposi con una bella zuppa di legumi.

E per finire la dieta al terzo giorno

La colazione è la stessa sempre, possiamo variare la bevanda, ma l’apporto calorico sarà sempre il medesimo. Per lo spuntino mattutino meglio un frutto che stimoli la regolarità intestinale come un kiwi o volendo sempre una ciotolina da 125 grammi di yogurt magro.

A mezzogiorno uovo alla coke o sodo accompagnato da insalata di pomodori o fagiolini lessi, con sempre e soltanto un Cucchiaino di olio EVO. Al pomeriggio si a cioccolatino o a permuta di agrumi o volendo centrifuga di frutta. Mentre infine a cena circa 120 grammi do mozzarella con insalata mista condita con  un filo di olio a crudo e accompagnata da appena 40 grammi di pasta o dal pacchetto di salatini.

Volendo è possibile aiutarsi nella dieta con prodotti e rimedi naturali disintossicanti, come quelli indicati su Depurarsi.com

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.