Home / Tecnologia / Cavi USB nel 2020: classifica dei migliori
cavo usb

Cavi USB nel 2020: classifica dei migliori

Non è cosa rara regalare, durante le festività, apparecchi elettronici di vario tipo ai parenti o agli amici, specialmente se di età inferiore ai 40 anni.

Ebbene, uno dei problemi principali che si riscontra nel caso di apparecchi elettronici è quello di trovare un cavo USB altamente performante, capace allo stesso tempo di caricare velocemente il dispositivo e garantire un trasferimento di dati veloce e sicuro.

Per questo motivo non vi è nulla di meglio di una classifica per cercare il miglior cavetto usb adatto al regalo ricevuto e a godere di tutta la performatività che un apparecchio nuovo garantisce.

Migliori cavi USB: le caratteristiche

La principale caratteristica di un cavo USB è la versatilità: l’esistenza di numerosi tipi di cavi USB necessita per forza di cose di avere a disposizione ingressi plurimi e una compatibilità del cavo con adattatori senza che questi comportino performance più scadenti.

Le soluzioni proposte di seguito si fondano tutte su questo principio, per cui si può star sicuri che al modello scelto infine corrisponderà comunque un adattatore che risponde alla porta di ingresso sia del dispositivo che del computer o dell’adattatore alla presa di corrente.

1.     Rampow RAMPOWMICO1

Il Rampow non poteva ovviamente non occupare il primo posto di questa classifica. I cavi di casa Rampow sono la soluzione ideale per compatibilità con numerosi dispositivi e per qualità del cavetto, rivestito in rete per livelli di protezione aggiuntivi.

SI tratta di un cavetto a carica rapida che solitamente è venduto in lunghezze di circa 1 metro. Per lunghezze superiori è possibile comunque fare richiesta specifica al rivenditore, anche se, ovviamente, comporta un prezzo maggiorato.

In definitiva la serie Rampow offre uno dei migliori rapporti qualità prezzo.

2.     Cavi Anker

I cavi di casa Anker si distinguono per una particolare attenzione all’aspetto estetico che, tuttavia, riflette pienamente la qualità del prodotto.

Si tratta di cavi anti-groviglio, ovvero che non si danneggiano nel caso in cui, per mancanza di attenzione o altro, dovessero attorcigliarsi. Si tratta di una delle principali cause di guasto dei cavetti, quindi è molto importante munirsi di un cavo che presenti contromisure ad-hoc.

I cavi Anker si distinguono per un’ottima velocità di trasferimento dati e hanno i plug-in placcati in oro, per ottime prestazioni anche per quanto riguarda i tempi di ricarica e il trasferimento di file di dimensioni ingenti.

I plug-in placcati in oro, ovviamente, presentano un costo maggiorato, motivo per cui i cavi Anker si guadagnano un onestissimo secondo posto in classifica.

3.     Cavi AUKEY

I cavi AUKEY sono la scelta ottimale per dispositivi Apple, in particolare per i Macbook pro.

Si tratta di una soluzione, infatti, appositamente pensata per supportare ed essere compatibile con i dispositivi Apple.

Si tratta di un tratto particolarmente utile in quanto non molte sono le soluzioni compatibili con la prestigiosa casa produttrice americana. Inoltre i cavi AUKEI presentano compatibilità con l’HDMI che supporta UHD 1080p.

In definitiva un cavo per soluzioni che richiedono alte performance.

4.     Cavi UGREEN

Soluzione interessante quella proposta dai cavi UGREEN, che svolgono l’interessante funzione di scheda audio esterna, con una porta USB e l’altra adatta a cavi aux.

Compatibile con la stragrande maggioranza dei sistemi operativi per Personal Computer e Notebook, è presente in questa lista proprio per l’alta qualità dell’audio, per la facilità di installazione e per l’innovatività dell’idea.

Tramite un semplice plug and play, infatti, i cavi UGREEN permettono di essere impiegati senza complesse installazioni o configurazioni di sistema. Nota non da poco è quella che mette in evidenza come questa tipologia di cavi supporti, sia in ingresso che in uscita, anche l’installazione di microfoni.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.