Home / Tecnologia / Dating online: il focus sulla personalizzazione e sul microtargeting
Dating online

Dating online: il focus sulla personalizzazione e sul microtargeting

Le app di dating e i siti di incontri fanno parte della nostra vita da tantissimi anni. Sono passati circa 20 anni da quando, con nick fantasiosi – e sì, in certi casi anche un po’ ridicoli – si esploravano le frontiere del web con l’intenzione di fare conoscenze e di trovare l’anima gemella.

Oggi come oggi, non ci si nasconde più – anzi, il contrario – e si ha tutto a portata di smartphone. Quali sono i cambiamenti che il mondo degli incontri ha attraversato negli ultimi anni? Tra i principali è possibile chiamare in causa quelli sociali. Nel 2022, infatti, nessuno si vergogna più di dire che ha conosciuto la persona con cui sta uscendo su un sito o tramite un’app.

Un doveroso cenno deve essere dedicato anche al trend della personalizzazione. Se si ha intenzione di essere competitivi in un mondo in cui l’offerta è sovrabbondante, è fondamentale iper specializzarsi e rivolgersi a target attualmente selezionati. Questo vale in tutti gli ambiti, attenzione! Noi ci stiamo focalizzando sul dating, ma il ragionamento può essere applicato ad altri “mondi”.

Dating online: le numerose sfaccettature

Parlare di personalizzazione nell’ambito del dating online significa aprire un mondo di sfaccettature anche estremamente curiose. Per rendersene conto, basta ricordare che esistono app che permettono di selezionare il potenziale partner sulla base delle caratteristiche del suo animale domestico. La cosa non deve sorprendere. Come ben si sa, i pet sono sempre più presenti nelle nostre case e rappresentano dei veri e propri membri della famiglia.

Avere un cane piccolo che va d’accordo con tutti e iniziare una relazione con una persona che, invece, condivide la vita con un cane grande poco socievole può essere problematico. In casi del genere, avere la possibilità di fare una selezione alla base è comodo, non è vero? Bene, c’è un’app che è riuscita a rispondere alle esigenze di milioni di persone in tutto il mondo.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare della targetizzazione chirurgica che, da diverso tempo a questa parte, sta caratterizzando le app e i siti di dating. Discutere di questo tema significa, per forza di cose, prendere in considerazione la sfera valoriale. Sono sempre di più sia le app sia i siti che permettono di scegliere il potenziale partner in una storia d’amore sulla base della condivisione di valori spirituali, come per esempio quelli cristiano-cattolici, e dell’estraneità ad abitudini come il consumo eccessivo di alcol.

Come non fare cenno alle soluzioni per trovare chi ha una compatibilità astrale affine alla propria? Non c’è che dire: quando si apre la porta che permette di esplorare il mondo del dating online, ci si trova davanti a situazioni che, al primo impatto, possono apparire bizzarre. Se ci si ferma a riflettere, però, non lo sono affatto. Dopotutto, si tratta del riflesso della varietà umana.

Il nodo della sicurezza

La possibilità di targetizzare con estrema precisione le persone con cui uscire partendo dalle proprie passioni – ma anche dalle problematiche di salute, come per esempio l’autismo – non ha messo, soprattutto negli ultimi due anni, in secondo piano il nodo della sicurezza.

Tra i mutamenti più rilevanti da segnalare al proposito troviamo l’introduzione delle video chat. Sono numerosi i siti e le app di incontri che hanno implementato questa funzione, entrata a far parte in maniera prepotente di diversi ambiti della nostra vita – compreso quello lavorativo – da inizio 2020 ad oggi.

Un dato senza dubbio interessante riguarda il fatto che, quando la si chiama in causa, si inquadrano ottimi numeri riguardanti l’utilizzo anche dopo la fine delle restrizioni. La chiacchierata online a quattr’occhi è diventata di fatto uno step della conoscenza, un modo semplice e utile per rompere il ghiaccio e per capire se c’è la giusta compatibilità prima di uscire concretamente e di trovarsi magari in situazioni di imbarazzo.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.