Home / Tecnologia / Instagram, social network dominato dai bot?

Instagram, social network dominato dai bot?

Il social network Instagram è dominato dai bot, ovverosia da account che non sono umani ma programmati in automatico per la comunicazione in Rete? La domanda è d’obbligo considerando una recente ricerca della Ghost Data che, riporta AGI.it, è stata realizzata per conto di The Information.

95 milioni di bot sul social network Instagram?

Nel dettaglio, sul totale degli utenti di Instagram quasi uno su dieci, per la precisione ben 95 milioni, sarebbero dei bot con il rischio che, sempre di più, il social network si trasformi in una piattaforma dove a regnare sia la disinformazione con tutti i rischi del caso anche a carico delle imprese e della loro reputazione.

Dal confronto di uno studio simile che è stato realizzato nel 2015, è inoltre emerso come la presenza dei bot sia cresciuta in maniera significativa al pari delle cosiddette fake news. Sarebbero infatti proprio questi account non umani a diffondere in maniera persistente sui social network notizie false come quelle che hanno invaso il web nel periodo delle ultime elezioni presidenziali negli Stati Uniti per le quali sono stati tirati in ballo pure gli hacker russi.

I social Facebook, WhatsApp, Instagram e le fake news

Ma su Facebook, WhatsApp e Instagram, che sono social tutti a capo della controllante Facebook Inc., il fenomeno degli account fasulli, o comunque non a conduzione umana, è di lungo corso e non sembra essere per nulla debellato.

D’altronde, riporta altresì l’Agenzia di Stampa AGI, ancora sul web basta cercare sul motore Google inserendo frasi come ‘buy facebook friends’, o come ‘buy twitter followers’, per trovare migliaia di siti Internet che, con poche decine di dollari o di euro, promettono dei mirabolanti incrementi dei propri follower sui social.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.