Home / Tecnologia / Quali settori e processi possono essere digitalizzati?
digital

Quali settori e processi possono essere digitalizzati?

Per un’azienda è fondamentale essere competitiva nel suo mercato di riferimento. I settori aziendali possono essere davvero tanti e, in un’epoca attuale sempre più incentrata sulla tecnologia, assume un’importanza fondamentale il processo di digitalizzazione delle aziende. Le imprese sono chiamate costantemente a mettere in atto un vero e proprio procedimento di sviluppo, che non può che interessare tutti i vari ambiti delle aziende stesse. È essenziale però usufruire di apposite tecnologie che possano creare dei flussi lavorativi e di produzione più efficienti. Ma quali sono i settori che possono essere interessati dalla digitalizzazione? Scopriamo come i processi di un’azienda possono essere ottimizzati nel migliore dei modi.

I settori interessati dalla digitalizzazione

È sempre importante rivolgersi a degli esperti per accompagnare la digitalizzazione aziendale. Intesa, a Kyndryl Company, si occupa di progettare e sviluppare servizi digitali proprio per favorire la digitalizzazione dei processi di un’azienda. Questa realtà opera da più di 30 anni per la creazione di soluzioni innovative, come identità digitale, logistica e strumenti per la Supply Chain, in modo che possano adattarsi alle richieste degli utenti.

Tutte le aziende possono beneficiare della digitalizzazione, intesa come un risultato naturale del progresso. Quindi si hanno davvero tante possibilità per ciò che riguarda l’automatizzazione delle attività, per offrire servizi più efficienti, per rendere più snelle le modalità operative e le procedure, per creare archivi documentali digitali e per operare innovativi canali di comunicazione.

Ogni azienda decide come comportarsi e a quali settori rivolgersi in base alle proprie priorità e agli obiettivi che si pone di raggiungere. Ma ci sono alcuni settori per i quali la digitalizzazione diventa veramente un processo molto importante.

Basti pensare, per esempio, in questo senso, al manufacturing, alle risorse umane, alla Pubblica Amministrazione e alla logistica. Con la digitalizzazione i processi possono essere gestiti in maniera più fluida, si possono favorire lo scambio e l’integrazione dei vari reparti e si può fare attenzione anche a tutti quei protocolli di sicurezza che si pongono come una garanzia della protezione dei dati e della conformità alle norme.

Nelle risorse umane e nella Pubblica Amministrazione la digitalizzazione può portare alla dematerializzazione dei documenti cartacei e alla gestione dei documenti in forma elettronica, tutti elementi davvero essenziali per garantire anche l’integrità e l’autenticità dei documenti stessi.

La digitalizzazione consente, in ambito aziendale e nel settore della Pubblica Amministrazione, di effettuare con estrema precisione analisi, previsioni e di stare al passo con la concorrenza per un inserimento a pieno sviluppo dei mercati attuali.

Gli strumenti importanti per la digitalizzazione aziendale

Ma come operare per realizzare in pieno la digitalizzazione delle aziende? Ci sono alcuni strumenti che in questo senso si possono ritenere fondamentali. Innanzitutto si dovrebbe puntare su un sito web che può servire anche come strumento di digital marketing.

Attraverso il proprio sito web l’azienda promuove la brand awareness e può entrare in contatto con i clienti anche potenziali. La digitalizzazione si avvale anche di quello che è definito come sistema di gestione dei documenti, inteso come un insieme di software che possono dare la possibilità di gestire, organizzare, archiviare e condividere documenti in maniera facile e rapida.

Con i documenti archiviati in senso digitale è possibile rendere più rapido lo scambio di informazioni e si facilitano anche la condivisione e la consultazione dei documenti stessi, risparmiando tempo, denaro e risorse.

Non si devono trascurare nemmeno altri importanti strumenti, come la creazione di una PEC aziendale e della firma digitale, tutti elementi fondamentali per una gestione dei processi in maniera molto più efficace.

E poi c’è l’aspetto estremamente importante della cyber security, per fronteggiare gli eventuali attacchi informatici di cui spesso sono vittime anche le imprese o le organizzazioni.

I vantaggi della digitalizzazione aziendale

Ma quali sono i reali vantaggi della digitalizzazione aziendale? Sicuramente questo processo può portare a dei benefici numerosi. Le imprese non possono fare a meno di tenere conto della trasformazione digitale, che si sta realizzando in molti settori lavorativi.

In tutto questo possono contare su alcuni vantaggi importanti. Innanzitutto la digitalizzazione permette di risparmiare spazio, tempo e risorse, anche con la dematerializzazione documentale che porta ad un risparmio pure in termini economici.

Infatti è molto più pratico e meno costoso gestire un archivio digitalizzato piuttosto che fare ricorso agli archivi cartacei. Con i nuovi strumenti tecnologici a disposizione si favorisce l’ottimizzazione dell’organizzazione produttiva, con l’opportunità di entrare anche in nuovi mercati inesplorati.

La comunicazione e gli scambi di informazione all’interno dell’azienda diventano più produttivi e ci si può rivolgere in maniera più efficace anche nei confronti dell’esterno, fornendo un’esperienza più personalizzata e più autorevole. Inoltre le nuove tecnologie digitali danno la possibilità di fare più attenzione alla sicurezza, creando eventualmente dei backup in cloud per evitare di perdere informazioni essenziali, che vengono utilizzate quotidianamente in ambito aziendale per portare avanti le operazioni connesse con il business che si conduce.

About Pamela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.