Home / Casa / Quanto si spende per i regali di Natale online?
regalo

Quanto si spende per i regali di Natale online?

Il Natale è quel meraviglioso periodo dell’anno in cui le persone si riuniscono tra loro per mangiare, giocare, trascorrere del tempo e fare i bilanci conclusivi e tirare le somme. Da molti anni questo periodo arriva immediatamente dopo i grandi sconti del Black Friday e del Cyber Monday, occasioni in cui le grandi riduzioni di costo dei più comuni beni e servizi spingono le persone a cercare idee regalo natale con un certo anticipo rispetto ai festeggiamenti del 25 dicembre. Questo accade proprio perché le occasioni sono piuttosto interessanti e, quindi, permettono di risparmiare qualcosina sulla lista di regali da fare per amici, parenti e persone care.

Le idee regalo natalizie più gettonate?

Oggetti utili, pensierini originali e oggetti personalizzati come quelli che puoi reperire alla seguente pagina https://www.photosi.com/it/idee-regalo/natale sono in cima alla lista delle idee regalo di Natale più gettonate per questo 2021. Ci riferiamo a tutto quell’insieme di oggetti e beni che si rivelano strettamente utili o strettamente personali. Gli italiani, come vedremo, dispongono in generale di un budget più ristretto e, proprio per questo, prediligeranno le opzioni a basso costo ma dall’effetto “wow”.

Le persone mostrano di prediligere idee sfiziose ad alta personalizzazione, riducendo il numero di regali e di persone in lista e limitandosi a concentrarsi su cerchie di cari più stretti e vicini.

Questo aspetto è molto interessante perché, nonostante una disponibilità di spesa al ribasso le persone non rinunciano a scambiarsi i regali e a comunicare affetto e vicinanza attraverso piccoli pensierini.

Idee regalo Natale: le indagini sulle spese degli italiani

E così, come ogni anno, i più grandi istituti di ricerca ed enti impegnati sul fronte mercato e consumi hanno tirato le somme sulle spese medie pro-capite per i regali natalizi. Si tratta di una serie di studi molto importanti che ci fanno comprendere lo stato di “salute” dell’economia e la propensione delle persone a concedersi qualche sfizio in occasione della fine dell’anno. Vediamo quali sono i dati principali di questo 2021.

Spese natalizie a ribasso?

Circola in rete già da un po’ di giorni la notizia per cui i consumi sarebbero diminuiti di dieci euro a persona rispetto alla media nazionale. Il clima di fiducia delle famiglie, secondo le ricerche, sarebbe in calo perché il periodo natalizio coinciderebbe con forti aumenti dell’inflazione e rincari sulle categorie merceologiche più cruciali: bollette, beni alimentari e carburante.

Quindi la spesa media per i regali di Natale subisce una lieve flessione rispetto allo scorso anno al netto di un costo della vita che sale e della volontà delle persone di risparmiare denaro per colpa dei cosiddetti “tempi bui”.

Tuttavia, il dato non è allarmante perché se l’anno scorso la spesa media a persona era di 164 euro quest’anno risulterebbe di circa 158 euro. Con una tale somma, che risulta essere media, sarà possibile fare regalini di minor costo ma di maggiore impatto affettivo. È quanto analizzato anche in base a interviste su campione a commercianti e gestori di negozi elettronici che individuano come il regalo sia vissuto come un gesto irrinunciabile ma che non per forza debba essere costoso o lussuoso.

C’è poi da considerare che la flessione non tiene conto dei regali già fatti da tempo sia nei giorni di super sconto del Black Friday che a ridosso degli sconti di fine stagione nei mesi di settembre e ottobre.

I consumatori, grazie al web, sono diventati molto responsabili e consapevoli e sono in grado di confrontare velocemente i prezzi e prendere decisioni sempre più ragionate, soprattutto in vista del risparmio.

About Pamela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.