Home / Economia / Comprare auto nuova, luglio 2018 in lieve recupero per mercato quattro ruote
Comprare auto nuova, luglio 2018 in lieve recupero per mercato quattro ruote
Comprare auto nuova, luglio 2018 in lieve recupero per mercato quattro ruote

Comprare auto nuova, luglio 2018 in lieve recupero per mercato quattro ruote

Nello scorso mese di luglio del 2018 in Italia il mercato dell’auto ha fatto registrare anno su anno un incremento del 4,4%, ma quello in corso, a confronto con il 2017, non sarà per le quattro ruote un anno da ricordare.

Mercato auto, 2 milioni di immatricolazioni solo nel 2020 – le previsioni Unrae

In base alle previsioni dell’Unrae, l’Unione delle case automobilistiche estere che operano in italia, infatti, per l’intero 2018 le immatricolazioni sono attese a quota 1.960.000, ovverosia in calo frazionale dello 0,6% anno su anno. Inoltre, sempre secondo le previsioni dell’Unione solo nel 2020 in Italia le immatricolazioni potranno raggiungere la soglia dei 2 milioni di auto nuove vendute.

Nel dettaglio, grazie anche ad un giorno lavorativo in più, nel confronto anno su anno, le immatricolazioni a luglio 2018 in Italia si sono attestate a quota 145.942 rispetto alle 152.393 auto nuove che sono state vendute nello stesso mese dello scorso anno. I dati, che sono stati comunicati e rilasciati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, portano il cumulato per i primi sette mesi del 2018 a 1.273.730 autovetture con una flessione anno su anno che è pari allo 0,7%.

Mercato auto Italia, servono interventi di stimolo per rinnovo parco circolante

Secondo Michele Crisci, che è il Presidente dell’UNRAE, con i tassi di crescita attuali, per il mercato dell’auto in Italia, è difficile prevedere sul ricambio del parco auto un impulso considerevole in assenza di interventi di stimolo per cambiare vettura. L’Unione delle case estere, in merito, ricorda infatti come ancora in Italia oltre il 20% del parco auto circolante sia ante Euro 3.

Per quel che riguarda invece il mercato dell’usato, a luglio 2018, al lordo delle minivolture, ci sono stati 384.318 passaggi di proprietà rispetto ai 378.884 passaggi di proprietà dello stesso mese del 2017. C’è stato quindi un lieve rialzo, ma il dato cumulato, per i primi 7 mesi del 2018, segna anno su anno un calo del 2,8%.

About Francesco Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.