Home / Economia / Economia italiana in recessione tecnica, cosa cambia nella vita di tutti i giorni
Economia italiana in recessione tecnica, cosa cambia nella vita di tutti i giorni
Economia italiana in recessione tecnica, cosa cambia nella vita di tutti i giorni

Economia italiana in recessione tecnica, cosa cambia nella vita di tutti i giorni

Il PIL italiano è sceso nel terzo e nel quarto trimestre del 2018, secondo quanto ha reso noto l’Istituto Nazionale di Statistica (Istat), il che significa che il nostro Paese è entrato ufficialmente in recessione tecnica. Ma cosa accade in questo caso nella vita di tutti i giorni, dai prezzi agli investimenti, e passando per il mercato del lavoro e per voci di spesa come quelle legate alle utenze di luce e gas?

Dall’energia agli investimenti, cosa cambia con la recessione tecnica

A fornire le risposte in merito, con un articolo pubblicato sul proprio sito Internet, è stata l’Associazione Altroconsumo nel precisare in particolare che in genere, quando l’economia è in recessione i prezzi non tendono ad aumentare, ma possono esserci tensioni sul mercato immobiliare con una diminuzione dei prezzi di compravendita.

Inoltre, a causa della recessione, gli investimenti tendono ad essere più rischiosi per effetto di tutta una serie di fattori che spaziano dall’aumento dello spread alle restrizioni sul credito, da parte delle banche, che possono mettere in difficoltà le imprese.

In più, con un’economia in recessione tecnica si abbassa la domanda di beni e servizi, e le imprese tendono a non assumere ed in certi casi anche a licenziare, il che significa che la disoccupazione può tendere ad aumentare. Nessuna ripercussione, invece, è prevista sulle bollette di luce e gas in quanto il prezzo dell’energia dipende da quello delle materie prime sui mercati internazionali.

La recessione tecnica farà saltare i piani del Governo giallo-verde?

L’Associazione dei Consumatori, inoltre, fa presente che, se il Pil italiano sarà negativo anche nei prossimi trimestri, i piani dell’attuale Governo in carica potrebbero in parte saltare. In pratica, potrebbero saltare le coperture su alcune misure varate dall’Esecutivo con l’ultima legge di Stabilità proprio perché con una crescita negativa potrebbero esserci tensioni sul rapporto deficit/Pil programmato e stimato dal Governo.

About Annalisa Ruzzo