Home / Economia / Fondo garanzia prima casa, mutui ipotecari finanziati superano quota 40 mila
Fondo garanzia prima casa, mutui ipotecari finanziati superano quota 40 mila
Fondo garanzia prima casa, mutui ipotecari finanziati superano quota 40 mila

Fondo garanzia prima casa, mutui ipotecari finanziati superano quota 40 mila

Grazie al Fondo istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per le garanzie sui mutui prima casa, alla data del 31 marzo del 2018 i mutui ipotecari finanziati hanno già superato quota 40 mila a fronte di un controvalore complessivo del credito pari ad oltre 4,5 miliardi di euro.

Mutui ipotecari con il Fondo garanzia prima casa, il trend delle domande è in crescita

A darne notizia è stata l’Associazione Bancaria Italiana (ABI) nel mettere in risalto, tra l’altro, come il trend delle domande di accesso al Fondo di garanzia prima casa sia in aumento. Nel mese scorso, attraverso le 175 banche che aderiscono alla misura del MEF, il trend delle domande di accesso alla misura è stato infatti di oltre 300 al giorno.

Per la precisione, alla data del 31 marzo del 2018, riferisce l’ABI con una nota, i mutui ipotecari che sono stati accesi con il Fondo garanzia prima casa sono stati 40.432 ed in molti casi, grazie alle garanzie dello Stato italiano, sono stati stipulati senza le ulteriori garanzie da parte di familiari o altri soggetti terzi.

Come funziona il Fondo di garanzia per acquisto o ristrutturazione della prima casa

Per accedere al Fondo garanzia prima casa, nel rispetto dei requisiti previsti, occorre presentare domanda su un apposito modulo che è scaricabile dal sito Internet della Consap – la Concessionaria servizi assicurativi pubblici. Dallo stesso sito, tra l’altro, è possibile consultare pure la lista degli istituti di credito che, aderenti alla misura, rappresentano complessivamente il 63% degli sportelli bancari presenti su tutto il territorio nazionale.

Il mutuo prima casa, per accedere al Fondo, deve avere un controvalore non superiore ai 250 mila euro con finalità non solo di acquisto dell’immobile, ma anche per realizzare interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.