Home / Economia / Manovra 2019 Italia-Ue, dalle schermaglie al dialogo costruttivo
Manovra 2019 Italia-Ue, dalle schermaglie al dialogo costruttivo
Manovra 2019 Italia-Ue, dalle schermaglie al dialogo costruttivo

Manovra 2019 Italia-Ue, dalle schermaglie al dialogo costruttivo

Sta crescendo a vista d’occhio, negli ultimi giorni, la probabilità che l’Italia, per quel che riguarda la manovra 2019, riesca a trovare con l’Ue una soluzione di compromesso tale da evitare l’avvio di una procedura di infrazione che potrebbe avere effetti deleteri sullo spread e sul mercato azionario italiano.

Presidente della Repubblica invia lettera al Premier Conte

Nella ricerca del dialogo con l’Ue, anche abbassando i toni rispetto al mese scorso, è sceso in campo pure il Presidente della Repubblica Mattarella che, ‘nel comune intento di tutelare gli interessi dellʼItalia’, ha scritto una lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Nel dettaglio, il Presidente della Repubblica Mattarella, rivolgendosi con la lettera al Governo, ha posto l’accento, tra l’altro, sulla necessità di ‘avviare un dialogo costruttivo con lʼUe’. E questo anche al fine di proteggere il risparmio degli italiani.

‘Il governo intende rilanciare la crescita e l’occupazione, con una particolare attenzione agli investimenti e al contrasto della povertà e delle disuguaglianze’, recita, tra l’altro, la nota di Palazzo Chigi in risposta alla lettera del Presidente della Repubblica.

Il Premier Conte, ‘Stiamo lavorando per far crescere il nostro Paese’

‘La legge di bilancio a cui abbiamo lavorato fino a ieri notte ha ricevuto la bollinatura della Ragioneria dello Stato ed è stata inviata al @Quirinale. Stiamo lavorando per far crescere il nostro Paese, avanti così’, ha intanto scritto ieri il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, via social network Twitter. Riguardo alla lettera dal Quirinale, inoltre, il Premier ha confermato che il dialogo con l’Ue c’è, e che il Governo punta a presentare all’Ue una manovra che punti alla crescita.

About Annalisa Ruzzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.