Home / Economia / Prodotti ortofrutticoli brutti ma buoni, consigli per la spesa con freddo e neve
Prodotti ortofrutticoli brutti ma buoni, consigli per la spesa con freddo e neve
Prodotti ortofrutticoli brutti ma buoni, consigli per la spesa con freddo e neve

Prodotti ortofrutticoli brutti ma buoni, consigli per la spesa con freddo e neve

Ogni volta che l’Italia è sferzata dalla neve e dal gelo i prezzi dei prodotti ortofrutticoli tendono ad impennarsi, ma i consumatori possono continuare a fare la spesa senza dover subire del tutto questi rincari. La Coldiretti, infatti, con l’effetto gelo sui prezzi raccomanda di fare acquisti di frutta e verdura innanzitutto verificando l’origine nazionale del prodotto, dopodiché è bene optare per l’acquisto di prodotti locali.

Come acquistare frutta e verdura con neve e gelo

Questo significa che sono da privilegiare gli acquisti di prodotti ortofrutticoli direttamente in fattoria, quando possibile, oppure nei mercati che sono direttamente gestiti dagli agricoltori. In più, di questi tempi, nell’effettuare acquisti di prodotti della terra, non bisogna andare per forza alla ricerca del frutto perfetto in quanto anche la frutta e gli ortaggi che presentano qualche piccolo problema estetico non presentano variazioni per quel che riguarda le qualità organolettiche e le proprietà nutrizionali.

Si tratta, nello specifico, di quelli che la Coldiretti definisce come prodotti ortofrutticoli ‘brutti ma buoni’ in un periodo come quello attuale in corrispondenza del quale, tra l’altro, la frutta e la verdura sono alleati preziosi, a livello alimentare, contro influenza e malanni di stagione.

Tensioni prezzi ortofrutta nel carrello della spesa a causa di gravi perdite di prodotto

La Coldiretti, specie nei supermercati e nei negozi, segnala in questi giorni tensioni sui prezzi di frutta e verdura a causa della neve e del gelo che ha portato, specie nel Centro e nel Sud Italia, a gravi perdite di prodotto. Ma lo stesso si segnala pure nel bacino del Mediterraneo ed in molti Paesi del resto d’Europa.

About Francesco Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.