Home / Guide / Atm Postamat Poste Italiane, come funzionano e dove si trovano
Atm Postamat Poste Italiane, come funzionano e dove si trovano
Atm Postamat Poste Italiane, come funzionano e dove si trovano

Atm Postamat Poste Italiane, come funzionano e dove si trovano

In Italia, oltre agli sportelli ATM delle banche, dove è possibile prelevare e versare denaro, ed anche dove si possono effettuare pagamenti di ogni tipo, ci sono pure quelli delle Poste Italiane. Ci riferiamo ovviamente agli Atm Postamat che fanno parte del circuito del Gruppo postale, e che permettono di accedere a tanti servizi senza dover fare la fila presso gli uffici postali con operatore.

Cosa serve per trovare uno sportello Atm Postamat di Poste Italiane

Trovare uno sportello Atm Postamat di Poste Italiane, il più vicino a casa o comunque quello che si trova, ad esempio, nei pressi di una località di villeggiatura, è molto semplice in quanto basta avere una connessione ad Internet, su PC o su dispositivo mobile, dopodiché basta collegarsi a Poste.it, il sito Internet del Gruppo postale che è quotato in Borsa a Piazza Affari, dove è presente una sezione che è interamente dedicata al posizionamento degli ATM.

In genere se si trova un ufficio postale, allora all’esterno è molto probabile che ci sia almeno uno sportello Atm Postamat. Pur tuttavia, non sempre vale la regola che in presenza di un ufficio postale ci sia un Atm in quanto, specie nei piccoli Comuni italiani, ci sono uffici di Poste Italiane che sono privi di sportello Postamat. Ecco perché, cercare online l’ubicazione esatta degli sportelli ATM Postamat, dal sito Internet Poste.it, rappresenta sempre ed in ogni caso la scelta migliore.

Atm Postamat del Gruppo Poste Italiane, ecco i servizi offerti

Dall’Atm Postamat è di norma possibile effettuare buona parte delle operazioni a sportello con operatore, così come i titolari di carte di istituti di credito, ad esempio, possono prelevare denaro a fronte, nella maggioranza dei casi, dell’applicazione di una commissione per ogni singola operazione di prelievo effettuata.

Ovviamente la stessa cosa è possibile da parte dei titolari di carte delle Poste, per esempio si può prelevare denaro con le carte Postepay che sono le prepagate più diffuse in Italia. Inoltre, è possibile controllare il saldo della propria carta, effettuare operazioni di ricarica, ricaricare il cellulare, e prelevare denaro dal proprio conto BancoPosta senza dover fare la fila in ufficio.

Al pari degli sportelli automatici bancari, anche gli sportelli Atm Postamat di Poste Italiane sono attivi e funzionanti 24 ore su 24, e rappresentano un punto di riferimento non solo per chi ha le carte delle Poste, ma anche per coloro che sono in possesso di carte di credito o di debito delle banche, incluse le prepagate, ed hanno bisogno di prelevare denaro nei limiti previsti dal proprio istituto di credito e compatibilmente con la provvista che è presente e disponibile sul proprio conto corrente.

Carta Postamat Maestro per prelevare e per pagare in tutto il mondo

Per prelevare e per pagare in tutto il mondo, la carta più utilizzata presso gli sportelli Atm di Poste Italiane è la Postamat Maestro che è attualmente proposta a costo zero per i titolari di Conto BancoPosta Più e Base, e che permette, tra l’altro, di fruire dei seguenti servizi: fare gli acquisti in tutti i negozi convenzionati Maestro, prelevare denaro contante presso gli sportelli ATM, scegliere per la carta il codice PIN che si preferisce, e pagare contactless senza digitare il codice PIN a patto che l’ammontare del singolo scontrino non superi la soglia dei 25 euro.

Quanto detto vale per chi è già possessore di carta Postamat Maestro in quanto, rende noto il Gruppo Poste Italiane attraverso il proprio sito Internet, il prodotto non è più in emissione in quanto la società postale ora propone la nuova Carta BancoPosta che si presenta ancora più completa e più flessibile grazie alle nuove funzionalità che si possono utilizzare anche online.

Carta Bancoposta di Poste Italiane, come si richiede anche online

Per chi volesse richiedere l’emissione di Carta Bancoposta, la prima cosa da fare è quella di perfezionare la registrazione sul sito Internet Poste.it. Dopodiché, solo per i conti correnti postali aperti fino al 7 maggio 2017, la Carta Bancoposta si può richiedere direttamente via web, oppure è possibile in alternativa recarsi presso un ufficio postale. Da parte del cliente di Poste Italiane, infatti, la Carta Bancoposta può essere richiesta non solo contestualmente all’apertura di un conto corrente postale, ma volendo anche in una fase successiva.

Oltre che nei negozi fisici, i titolari di Carta Bancoposta possono fare gli acquisti online, in tutta sicurezza, su tutti i siti Internet a patto che questi espongano il logo del circuito Mastercard. La carta, per gli acquisti sul web, deve essere abilitata dal sito Internet Poste.it, ed in particolare dalla sezione riservata relativa a ‘Le mie carte’. In alternativa, l’abilitazione può essere effettuata pure via sportello ATM Postamat, chiamando il call center di Poste Italiane, oppure con i dispositivi mobili, ovverosia con smartphone e tablet, utilizzando l’App Bancoposta a patto che la versione installata sia la 8.2 o versione successiva dell’applicazione.

About Francesco Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.