Home / Guide / Comprare online beni e servizi, e-commerce sicuro in cinque mosse
Comprare online beni e servizi, e-commerce sicuro in cinque mosse
Comprare online beni e servizi, e-commerce sicuro in cinque mosse

Comprare online beni e servizi, e-commerce sicuro in cinque mosse

Controllare il sito, controllare il venditore, occhio al metodo di pagamento, diffidare delle offerte troppo convenienti, e capire bene da dove si compra prima di perfezionare la transazione. Sono questi, per un e-commerce sicuro, i cinque consigli dell’Associazione Adiconsum per fare shopping sul web.

In merito, infatti, l’Associazione dei Consumatori mette in risalto come, specie rispetto al passato, comprare online sia ormai molto semplice con il vantaggio di poter sottoscrivere servizi in maniera istantanea, e di farsi recapitare beni di ogni tipo al proprio domicilio spesso anche senza spese di spedizione. Pur tuttavia, a fronte dell’apparente semplicità dell’e-commerce occorre sempre prestare la massima attenzione per evitare delusioni, truffe e/o tentativi di raggiro.

Sito e venditore e-commerce, i controlli minimi necessari

Per acquisti online sicuri occorre effettuare alcune verifiche minime sul sito e sul venditore prima di comprare. Nel dettaglio, al riguardo l’Adiconsum raccomanda di verificare la proprietà del dominio facendo attenzione ai siti fasulli, di verificare l’identità e la sede fisica del venditore, e di valutare con attenzione le condizioni di vendita. In più, può essere utile pure leggere sul sito di e-commerce le recensioni presenti sul web da parte di chi ha già comprato sul portale, ma questi giudizi vanno comunque sempre verificati e presi con le pinze.

Metodi di pagamento online, attenzione agli acquisti con bonifici e money transfer

L’Adiconsum, inoltre, consiglia a chi acquista online di verificare e di controllare sempre quelli che sono i metodi di pagamento accettati dal venditore. In particolare, se il sito di e-commerce è truffaldino pagando con i servizi di money transfer o con il bonifico bancario è poi alto il rischio di non riuscire più a recuperare il denaro. E questo perché i truffatori aprono conti correnti bancari intestati a terzi attraverso l’uso di dati trafugati con tecniche come quella del cosiddetto phishing e del social engineering.

Truffe e-commerce per beni e servizi a prezzi stracciati

Quando un prodotto in vendita online, anche da parte di privati, è a prezzi stracciati, ovverosia a forte sconto rispetto al suo corrente valore di mercato, allora è bene quantomeno diffidare dell’offerta. In tal caso, per esempio, è bene leggere sempre le specifiche e le condizioni del prodotto che magari viene proposto a forte sconto in quanto è usato/ricondizionato.

Commercio elettronico, attenzione alle tutele per il consumatore

Un venditore online è buono ed affidabile anche in ragione da dove opera. Se trattasi di un e-commerce con gestore europeo, infatti, allora l’acquirente residente in Italia potrà far leva su tutte le tutele in materia di commercio elettronico, e di vendita a distanza, previste e fissate dall’Ue. Cosa che invece non accade se il venditore è extraeuropeo.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.