Home / Guide / Investire nella smart home, le soluzioni di domotica tra sicurezza e comfort
Investire nella smart home, le soluzioni di domotica tra sicurezza e comfort
Investire nella smart home, le soluzioni di domotica tra sicurezza e comfort

Investire nella smart home, le soluzioni di domotica tra sicurezza e comfort

In Italia quasi due terzi della popolazione è intenzionata ad investire nella smart home. A rilevarlo è stata la Doxa in accordo con un’indagine da cui è emerso come per gli italiani la casa sia importante, e come il futuro tra le mura domestiche sarà caratterizzato sempre di più dall’adozione di soluzioni di domotica.

La domotica tra le mura domestiche, le soluzioni per sicurezza e comfort

Al riguardo, in particolare, gli italiani sono maggiormente interessati alla presenza a casa di oggetti intelligenti che siano in grado di migliorare non solo la sicurezza, ma anche il comfort a partire dagli impianti anti-intrusione, e passando per i dispositivi che permettono di monitorare gli allagamenti, gli incendi e/o i cortocircuiti, e per l’uso di climatizzatori ed elettrodomestici intelligenti che, tra l’altro, possano garantire una riduzione dei consumi e degli sprechi energetici.

Non a caso, tra domotica e sostenibilità, l’indagine Doxa.it rivela come ben tre italiani su quattro siano sensibili a quelle che sono le tematiche green, con la conseguenza che la parola d’ordine è risparmio energetico attraverso comportamenti eco-sostenibili e con l’acquisto sempre più frequente e diffuso di elettrodomestici con classe energetica elevata.

Nel risparmiare energia, gli italiani in larga maggioranza tengono d’inverno la casa ad una temperatura non superiore ai 20 gradi centigradi, usano lampadine a basso consumo ed a led, e staccano con diligenza le spine di tutti i dispositivi che non sono in carica.

Attaccamento degli italiani al bene casa in forte crescita

Considerando gli ultimi cinque anni, la Doxa ha rilevato che l’attaccamento degli italiani alla casa è stato crescente, il che significa che, rispetto al passato, l’abitazione è sempre più vissuta e non più solo nelle ore serali. Basti pensare che un italiano su tre di norma a casa lavora così come quasi la metà degli italiani, rispetto a 10 anni fa, trascorre al giorno d’oggi a casa più tempo con la conseguenza che l’abitazione tende ad essere sempre più presidiata durante l’intero arco della giornata.

Interessante, specie nella fascia di età tra i 18 ed i 35 anni, è il fatto che la casa in realtà non è un luogo di espressione solo femminile. Pure gli uomini, infatti, hanno un ruolo attivo non solo per quel che riguarda le decisioni da prendere, ed ad esempio sulla scelta degli arredi e sulla cura e disposizione degli spazi abitativi, ma anche in cucina. E questo perché non solo le millennials, ma anche tanti millennials amano cimentarsi ai fornelli.

About Luca Di Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + diciotto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.