Home / Guide / PC lento che fare, guida agli errori più frequenti che rallentano il computer
PC lento che fare, guida agli errori più frequenti che rallentano il computer
PC lento che fare, guida agli errori più frequenti che rallentano il computer

PC lento che fare, guida agli errori più frequenti che rallentano il computer

Quando si acquista un nuovo PC la prima cosa che si avverte, rispetto al computer precedente, è la velocità. E questo accade non solo perché magari la nuova macchina ha un processore più veloce, ma anche perché sicuramente sul vecchio PC sono stati commessi degli errori e sono state fatte delle scelte che, alla lunga, hanno portato non solo a rallentamenti nell’avvio e nell’esecuzione dei programmi e delle applicazioni, ma anche a rischi legati alla sicurezza.

In altre parole, che sia per gioco, per lavoro o per studio, il PC è facile da usare, ma nello stesso tempo richiede un uso accurato ed una manutenzione periodica che permetta alla macchina di poter funzionare senza rallentamenti e senza problemi per tutto il suo ciclo di vita. Vediamo allora quali sono le cose da evitare e le buone pratiche da adottare e da seguire per evitare che il PC nel tempo presenti fastidiosi rallentamenti.

PC lento che fare, deframmentare periodicamente il disco rigido

Una delle cause che, nel tempo, rende il PC lento, è il disco rigido in quanto i dati memorizzati in maniera random sono troppo sparpagliati e la testina dell’hard disk è costretta in fase di caricamento a fare continuamente avanti e indietro. Per ottimizzare la lettura dei dati su disco rigido basta procedere con la cosiddetta operazione di deframmentazione utilizzando uno dei tanti software gratuiti che sono presenti in rete. Al riguardo si consiglia di leggere la seguente guida: ‘Come deframmentare disco rigido del PC, guida ai migliori software gratis‘.

PC lento? Mantieni il computer con il sistema operativo sempre aggiornato

Per chi ha un PC Windows è fondamentale mantenere il computer sempre aggiornato per quel che riguarda il sistema operativo. Periodicamente la Microsoft rilascia aggiornamenti che permettono non solo di utilizzare nuove funzioni e servizi, ma anche di andare a coprire potenziali vulnerabilità. Per chi ha Windows 10 gli aggiornamenti si scaricano in automatico su tutti i PC, mentre per Windows 7 e per Windows 8.1 occorre fare attenzione a non disattivare Windows Update. In tal caso si tratterebbe di un grave errore con rischi legati non solo ad un calo di prestazioni del computer, ma anche alla sicurezza dei dati.

Come evitare PC lento, attenzione in avvio ai programmi in esecuzione

Una delle cause di default che portano ad un rallentamento del PC, specie all’avvio, è rappresentato dalla presenza di troppi programmi in esecuzione. Ad esempio, se si accede a Spotify solo nel weekend non ha senso inserirlo o lasciarlo tra i programmi in esecuzione all’avvio. Per toglierlo, e per eliminare altri programmi non utilizzati di frequente dalla fase di avvio, con Windows 10 basta semplicemente accedere, aprendolo, al task manager. E’ invece giusto lasciare tra i software in avvio l’antivirus, mentre altri software come Skype e Adobe Reader, se inseriti con esecuzione all’avvio, non fanno altro che rimanere in background ed occupare inutilmente la memoria con conseguente rallentamento delle prestazioni del PC.

PC lento che fare? Cancella tutti i file inutili ed obsoleti

Per evitare che nel tempo il PC diventi lento occorre periodicamente cancellare i file inutili ed obsoleti che possono arrivare a pesare complessivamente anche parecchi Giga. La cancellazione dei file inutili ed obsoleti può essere fatta con programmi tipo CCLeaner che li identifica e che li elimina rapidamente. CCLeaner, inoltre, è un potente software per risolvere tutti i tipi di problemi riscontrati con estensioni, con riferimenti e con collegamenti mancanti, così come è possibile pure trovare e riparare i problemi che, dopo una fase di scansione, vengono rilevati nell’integrità registro del sistema.

Il programma di pulizia PC CCLeaner è compatibile con tutte le versioni del sistema operativo della Microsoft, da Windows 2000 e fino ad arrivare a Windows 10, ma è disponibile pure una versione per Mac OS della Apple, ed una compilazione funzionante pure per il sistema operativo mobile Android.

PC lento: errore da evitare, cancellare programmi senza disinstallazione

La disinstallazione corretta dei programmi è fondamentale per evitare che il PC diventi lento. Spesso, sbagliando, quando un programma non serve si cancella direttamente la cartella, ma trattasi di una procedura sbagliata in quanto, senza la disinstallazione, i riferimenti del software resteranno nel sistema operativo Windows anche se i file per l’esecuzione sono stati spostati nel cestino.

Manutenzione hardware e software per evitare PC lento

Per evitare PC lento, ma anche che con il tempo non si guasti, occorre pure una manutenzione a largo raggio a livello software ed anche hardware. A livello software, ad esempio, è un errore non fare i backup di documenti e/o di fotografie e video che vogliamo conservare, e che non vogliamo perdere nel caso in cui il personal computer dovesse rompersi. A livello hardware, inoltre, occorre fare sempre attenzione che il PC non sia in una posizione tale che sia limitata la ventilazione, così come non bisogna mai lasciare che sul computer la polvere tenda ad accumularsi.

About Francesco Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.