Home / Salute / Giornata internazionale della felicità, indagine Doxa in collaborazione con WIN
Giornata internazionale della felicità, indagine Doxa in collaborazione con WIN
Giornata internazionale della felicità, indagine Doxa in collaborazione con WIN

Giornata internazionale della felicità, indagine Doxa in collaborazione con WIN

Nel mondo la felicità vince sull’infelicità. A certificarlo, in vista della Giornata internazionale della felicità, che si celebra domani, mercoledì 20 marzo del 2019, è un’indagine della Doxa che è stata realizzata in collaborazione con WIN.

La felicità in Italia, il nostro Paese si trova a metà classifica tra quelli del G7

In particolare, la ricerca da parte della Doxa, su un campione di cittadini di 40 Paesi del mondo, è stata realizzata in collaborazione con WIN che è il più grande network internazionale di società di ricerca indipendenti. Dall’indagine è emerso che i Paesi dove di più, in assoluto, la felicità vince sull’infelicità, sono le Filippine ed il Ghana, mentre per quel che riguarda l’Italia il nostro Paese, tra quelli del G7, si attesta a metà classifica.

La misurazione del livello netto di felicità è avvenuta utilizzando l’NHI, ovverosia il Net Happiness Index che è dato dalla differenza tra chi si dichiara felice e chi invece afferma di essere infelice. A livello mondiale l’NHI è pari al 52% in ragione della differenza tra il 61% di felici ed il 9% di infelici, mentre il restante 30% del campione, riporta il sito Doxa.it, si dichiara né felice né infelice.

Net Happiness Index al 47% in Italia, livelli simili in Germania e Svezia

In Italia il Net Happiness Index si attesta poco sotto il dato globale al 47%, ovverosia sostanzialmente in linea con altri Paesi europei come la Svezia e la Germania dove è al 48%.

Ma il massimo, come sopra accennato, si registra in Ghana e nelle Filippine con un NHI al 78%, e poi a seguire l’Indonesia con il 76%, il Paraguay e l’India con il 72%. Molto basso è invece l’indice della felicità netta in Grecia (33%), in Giappone (30%) ed in Sudafrica (34%).

About Annalisa Ruzzo