Home / Tecnologia / Google Fuchsia erede di Android, come sarà il nuovo sistema operativo?
Smartphone Android ottobre 2018, sfida aperta ad Apple con nuovi modelli
Smartphone Android ottobre 2018, sfida aperta ad Apple con nuovi modelli

Google Fuchsia erede di Android, come sarà il nuovo sistema operativo?

Android, il sistema operativo mobile di Google, che è recentemente finito nel mirino dell’Ue con una multa da ben 4,3 miliardi di euro, per la quale Big G ha già annunciato ricorso, andrà in pensione anche se non nel breve termine.

Google Fuchsia, il nuovo sistema operativo segreto di Big G

Secondo quanto è stato riportato dal Corriere.it, infatti, c’è un nuovo sistema operativo segreto di Google che sostituirà Android ma non prima dei prossimi cinque anni. L’evoluzione di Android, in particolare, si chiamerebbe Google Fuchsia e sarà installabile su tutti i dispositivi includendo pure i personal computer e gli smart speaker.

Per la precisione, il nome in codice del nuovo sistema operativo, il probabile erede di Android, è Fuchsia OS per quello che potrebbe essere un sistema operativo il cui sbarco potrebbe essere accelerato proprio dal pressing della Commissione europea che ha sostanzialmente bollato l’SO del robottino come tale da generare un abuso di posizione dominante.

Fuchsia OS oltre Linux e tecnologia Java?

Google Fuchsia potrebbe permettere a Big G di uscire dal pressing asfissiante dell’Ue proponendo una versione evoluta di Android che potrebbe andare oltre Linux superando pure l’uso della tecnologia Java. Fuchsia OS dovrebbe così rompere con la tradizione dopo un lavoro a monte che già avviene da circa due anni, ma servirà ancora il doppio del tempo, a quanto pare, prima che possa essere lanciato.

Secondo quanto è stato riportato dall’enciclopedia libera Wikipedia, Google Fuchsia è un RTOS, ovverosia un sistema operativo real-time che, sviluppato da Big G, sarà basato su un insieme di licenze software e su un nuovo microkernel non più basato sul kernel Linux, ma sul cosiddetto Magenta, poi denominato ‘Zircon‘, che permetterà all’SO di funzionare su qualsiasi dispositivo.

About Annalisa Ruzzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.