Home / Tecnologia / Juxhin Radhima: Perchè è fondamentale avere il proprio podcast su Amazon

Juxhin Radhima: Perchè è fondamentale avere il proprio podcast su Amazon

Il mercato e le tendenze odierne sono sempre più in via di sviluppo verso un certo tipo di contesti e ambiti. C’è chi già da tempo si è mosso, soprattutto nel mondo del marketing, verso lidi che in futuro potrebbero avere molto seguito, nonostante siano attualmente poco seguiti (ma comunque in via di sviluppo) in Italia. Uno di questi è quello dei podcast, che potrebbero rivelarsi uno dei metodi migliori per pubblicizzare qualsiasi cosa. Le potenzialità di un podcast sono state colte da Amazon, che sta investendo tantissimo nel settore attraverso Alexa e Echo. Abbiamo chiesto più informazioni in merito a Juxhin Radhima, il più esperto del settore Skill per Podcast.

Che cos’è un podcast?

Per podcasting si intende l’insieme delle tecnologie e di procedure in grado di generare un download automatico di ogni tipo di file, detti podcast, che avviene attraverso infrastrutture di trasmissione dati e programmi dati detti “feed rater”. Nonostante i file possano essere di qualsiasi tipo, generalmente quelli disponibili sono audio e video. 

L’uso del podcasting è sempre stato favorito e particolarmente diffuso grazie all’interessamento di ogni settore. Basti pensare a quello musicale, con diversi artisti (anche in Italia, con Jovanotti o Pezzali) che hanno deciso di parlare di sé attraverso podcast, fino a quello giornalistico, che si è servito di queste procedure per trasmissioni più approfondite e ricche di documenti, testimonianze, interviste e molto altro ancora. 

Perchè si investe sempre più su un podcast

Il mercato e le tendenze relative ai podcast sono ancora poco sviluppate in Italia, ma si sono già affermate da tempo in tutto il mondo. Il mercato italiano ha sempre investito su diverse forme di comunicazione, come i social, mettendo sempre in secondo piano questa forma di tecnologia. 

Tuttavia, negli ultimi tempi si sta investendo sempre di più nel podcasting; i motivi sono molteplici, ma riguardano essenzialmente l’avvicinarsi ad un pubblico che potrebbe, progressivamente, allontanarsi sempre di più dai contenuti scritti. Per questo motivo, puntare tutto su filmati multimediali e tracce audio potrebbe portare a una miglior pubblicizzazione di ciò che si vuole mettere in risalto. 

Quattro motivi per essere presenti su Amazon Alexa

Uno dei servizi che ha maggiormente investito sul podcast è Amazon, attraverso Alexa e Echo. Essere presenti su Alexa o Echo, per chi ha un podcast, è fondamentale per quattro motivi: innanzitutto è molto più semplice accedere a un determinato contenuto. Grazie ai comandi vocali dei supporti Amazon non bisogna prendere smarpthone e compiere tutti i determinati passaggi, ma si può accedere al proprio podcast con molta semplicità e velocità.

E ancora, se si hanno determinate potenzialità e il proprio podcast verte su un argomento ancora non troppo sponsorizzato su Alexa, si può svoltare dal punto di vista commerciale: per ora, infatti, Alexa ospita solo notizie di cronaca, mentre tutte le altre categorie sono semi-vuote. Gli ultimi due motivi riguardano un aspetto del tutto commerciale della propria scelta: collegare un podcast a un brand risulta essere molto più diretto per la crescita del proprio servizio, che avverrebbe in un campo specifico e selezionato. Inoltre, si può sfruttare nel migliore dei modi possibili la popolarità offerta da Amazon, dato il lancio che avviene attraverso il servizio e che mancherebbe in ogni altra piattaforma. 

About Annalisa Ruzzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 13 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.