Home / Tecnologia / Settore telecomunicazioni in Italia, importanti progressi sulla banda ultralarga
Settore telecomunicazioni in Italia, importanti progressi sulla banda ultralarga
Settore telecomunicazioni in Italia, importanti progressi sulla banda ultralarga

Settore telecomunicazioni in Italia, importanti progressi sulla banda ultralarga

In Italia, per quel che riguarda il settore delle telecomunicazioni, e relativamente all’anno 2017, c’è stata una impennata della domanda legata ai servizi di trasmissione dei dati. Nello stesso tempo, per la realizzazione delle reti di telecomunicazioni fisse e mobili a banda ultralarga, l’Italia ha compiuto importanti progressi così come è stata rilevata nel comparto una dinamica competitiva vivace.

Ricavi rete telefonica fissa tornano a crescere dopo 10 anni

Questo è quanto, in particolare, è emerso dal Rapporto Asstel 2018 che, a cura degli ‘Osservatori Digital Innovation’ della School of Management del Politecnico di Milano, è stato preso a spunto per i temi di discussione nel corso della sesta edizione del Forum Nazionale tra Assotelecomunicazioni (ASSTEL), le imprese associate e le Segreterie Nazionali dei Sindacati, ed in particolare delle sigle SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL in accordo con un comunicato congiunto che è stato pubblicato su asstel.it.

Con un incremento pari al 2%, la maggiore spesa per servizi da parte delle imprese e delle famiglie, dopo dieci anni, ha riportato il segno più non solo ai ricavi da rete fissa, con un +3%, ma anche quelli dei contact center in outsourcing con un aumento della stessa entità. Di contro, le dinamiche concorrenziali hanno influito sui ricavi da rete mobile che hanno fatto registrare una contrazione del 2%.

Diffusione banda ultralarga spinge in alto i ricavi da traffico dati

Grazie all’accelerazione sulla banda ultralarga, inoltre, dal Rapporto è emersa una crescita dei volumi di traffico dati in doppia cifra con un +36% per il fisso, e addirittura con un balzo anno su anno del 52% per il mobile. Non a caso, nel mese di dicembre del 2017, le linee fisse con banda per i dati sopra i 30 Mbps si sono attestate a quota 4,52 milioni che fanno anno su anno un +93%. Di riflesso, sul totale delle linee, quelle in banda ultralarga sono passate in Italia dal 15% del 2016 al 27,3% dello scorso anno.

About Luca Di Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.