Home / Tecnologia / Shopping online con Bancomat Pay, si parte a gennaio
Acquisti online, da gennaio si potrà pagare con il bancomat
Acquisti online, da gennaio si potrà pagare con il bancomat

Shopping online con Bancomat Pay, si parte a gennaio

Dall’inizio del 2019 per lo shopping online scatteranno grosse novità in quanto anche il Bancomat, per il perfezionamento delle transazioni via web, diventerà in tutto e per tutto uno strumento di moneta elettronica al pari della classica carta di credito.

Bancomat Pay dall’1 gennaio 2019, ma non tutte le banche saranno pronte

In accordo con quanto è stato riportato da Altroconsumo, per utilizzare il Bancomat per lo shopping online non sarà necessaria l’emissione di una nuova carta, ma per utilizzare il servizio Bancomat Pay, anche tramite app, è molto probabile che dall’1 gennaio del 2019 non tutte le banche saranno pronte ed attrezzate per fornire il nuovo servizio che, a regime, andrà comunque ad interessare tutte le carte Bancomat attualmente in circolazione che sono oltre 37 milioni.

L’uso del Bancomat come carta di credito, ma chiaramente con addebito immediato sul conto corrente di appoggio, sarà subordinato alla registrazione della carta a Jiffy, un sistema che è stato recentemente acquisito dal consorzio Bancomat. Dopodiché si potrà fare shopping online tramite l’app Bancomat Pay, che sarà lanciata il prossimo anno, oppure utilizzando il classico home banking dell’istituto di credito.

Bancomat Pay su piattaforma Jiffy dall’1 gennaio del 2019

Per l’uso del Bancomat sul Web, quindi, sarà fondamentale che la banca di appoggio aderisca alla piattaforma Jiffy. Di conseguenza, dall’1 gennaio del 2019 non tutte le banche in Italia saranno pronte per Bancomat Pay considerando che attualmente i correntisti che risultano essere registrati alla piattaforma Jiffy sono ‘solo’ 5 milioni. Con Bancomat Pay, inoltre, sarà possibile non solo lo shopping online, ma anche il trasferimento di denaro peer to peer, ovverosia tra privati, ed il pagamento a favore delle Amministrazioni Pubbliche attraverso il sistema PagoPa, ad esempio, per saldare tasse e multe.

About Luca Di Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.