Home / Viaggi / Tariffe bagagli a mano Ryanair, Antitrust avvia procedimento sulla nuova policy
Tariffe bagagli a mano Ryanair, Antitrust avvia procedimento sulla nuova policy
Tariffe bagagli a mano Ryanair, Antitrust avvia procedimento sulla nuova policy

Tariffe bagagli a mano Ryanair, Antitrust avvia procedimento sulla nuova policy

A carico della compagnia aerea irlandese low cost Ryanair, l’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato (AGCM) ha avviato un procedimento che è legato alla nuova policy sulle tariffe applicate per il trasporto, da parte dei passeggeri, dei bagagli a mano.

Codacons, accolta con un plauso la decisione dell’Antitrust

Ne dà notizia il Codacons che ha accolto con un plauso la decisione dell’Antitrust. E questo perché è stata proprio l’Associazione dei Consumatori e degli Utenti a presentare all’Antitrust un esposto dettagliato con la conseguenza che, qualora l’Autorità dovesse rilevare pratiche scorrette, la compagnia ‘dovrà rimborsare i passeggeri per l’applicazione di supplementi ingiusti‘.

A riportare per prima la notizia relativa all’istruttoria dell’Antitrust a carico della Ryanair è stata l’Agenzia di Stampa Ansa.it nel precisare che il procedimento è stato aperto dall’AGCM proprio al fine di rilevare sulle tariffe legate al bagaglio a mano delle pratiche commerciali scorrette.

La posizione dell’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato sul bagaglio a mano e sulla nuova policy della compagnia aerea Ryanair

In base alla posizione dell’Autorità per la Concorrenza ed il Mercato, infatti, il trasporto del bagaglio a mano viene visto come un ‘elemento essenziale del trasporto‘. Ragion per cui la nuova policy della compagnia aerea low cost irlandese potrebbe andare ad ‘alterare la trasparenza tariffaria per confrontare le offerte dei diversi vettori’.

Se le violazioni saranno accettate, la compagnia aerea irlandese Ryanair ‘dovrà rimborsare tutti i suoi clienti che hanno speso soldi per supplementi ingiusti, pena azioni legali da parte del Codacons nelle sedi opportune’, conclude una nota dell’Associazione dei Consumatori e degli Utenti.

About Luca Di Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due + 18 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.