Home / Viaggi / Vacanze Ferragosto 2018 in agriturismo, boom di presenze tra picnic e grigliate
Vacanze Ferragosto 2018 in agriturismo, boom di presenze tra picnic e grigliate
Vacanze Ferragosto 2018 in agriturismo, boom di presenze tra picnic e grigliate

Vacanze Ferragosto 2018 in agriturismo, boom di presenze tra picnic e grigliate

Tra le diverse mete per le vacanze, nell’estate 2018, l’agriturismo batte tutti per crescita anno su anno. Da un’analisi Coldiretti/Ixé, infatti, è emerso che per l’estate 2018 la crescita anno su anno delle presenze in agriturismo, pari all’incirca ad 8 milioni, è pari al 14%. L’indagine, in particolare, è stata condotta in vista del grande esodo di Ferragosto che sarà caratterizzato da quasi sei italiani su dieci che lo trascorreranno fuori casa tra vacanze, picnic, grigliate all’aria aperta e gite.

La mappa dell’offerta agrituristica in Italia

La crescita delle presenze in agriturismo, sottolinea altresì la Coldiretti, è garantita anche da un’offerta che è molto vasta. Basti pensare che le aziende agrituristiche che sono presenti in Italia sono all’incirca 23 mila per un totale di quasi 250 mila posti letto disponibili.

Inoltre, per la ristorazione i coperti sono ben 450 mila ai quali si aggiungono le piazzole per l’agri-campeggio, che sono oltre 11 mila, e centinaia di attività di fattoria didattica riservate ai più piccoli.

I nuovi servizi in agriturismo, dal trekking ai corsi di cucina

Chi si reca in agriturismo di norma punta all’eccellenza dell’enogastronomia ed al relax a contatto con la natura, ma negli anni l’offerta delle strutture ricettive si è ulteriormente ampliata con servizi tali da soddisfare le esigenze di sportivi, ambientalisti ed anche di nostalgici e di turisti curiosi.

In molti agriturismi per svago infatti si pratica il trekking, il tiro con l’arco, l’equitazione, ma anche le passeggiate archeologiche e naturalistiche, e tante attività culturali che includono pure i corsi di wellness e di cucina.

Molti turisti, inoltre, si recano in agriturismo non per pernottare ma semplicemente per acquistare souvenir alimentari e per visitare non solo le aziende agricole ed i mercati degli agricoltori, ma anche i frantoi, le malghe e le cantine per quello che, a contatto con la natura, è un turismo sempre più mordi e fuggi, ed anche itinerante.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.