Home / Economia / Bitcoin crolla di nuovo sotto i 6000 dollari, pessime anche le altre criptovalute
Minare Bitcoin, esperti lanciano allarme sui consumi di energia
Minare Bitcoin, esperti lanciano allarme sui consumi di energia

Bitcoin crolla di nuovo sotto i 6000 dollari, pessime anche le altre criptovalute

Se da un lato gli investitori in azioni guardano con preoccupazione alla crisi finanziaria della Turchia, dall’altro pure sul mercato delle criptovalute la tendenza attuale è tutt’altro che esaltante. Nelle ultime ore, infatti, il Bitcoin è nuovamente crollato sotto la soglia psicologica dei 6.000 dollari.

Continua il mercato orso sull’oro digitale

Attualmente l’oro digitale registra un moderato rimbalzo dai minimi orari passando di mano attorno a quota 6050 dollari, ma lo scenario di brevissimo termine non lascia presagire recuperi corposi per la criptomoneta più capitalizzata.

Semaforo rosso oggi, martedì 14 agosto del 2018, pure per le altre cripto più capitalizzate a partire da Ethereum che perde il 7% a $ 264, e passando per il BitcoinCash, -7% a $ 494, per EOS, -5,90% a $ 4,32, e Litecoin che lascia oltre otto punti percentuali a poco meno di 52 dollari. Ci sono poi monete virtuali minori in caduta libera con Zclassic che perde quasi il 16%, e poi a seguire Nano che perde il 14%.

Capitalizzazione mercato criptovalute scende sotto i 200 miliardi di dollari

In accordo con i dati in tempo reale forniti dal portale worldcoinindex.com, la discesa dei prezzi delle criptovalute di questi ultimi giorni ha portato complessivamente la capitalizzazione a crollare al di sotto della soglia psicologica dei 200 miliardi di dollari.

Molte monete virtuali in queste ore stanno testando i nuovi minimi del 2018 dopo un 2017 non solo stellare, ma tale che a conti fatti si è venuta a generare una vera e propria bolla speculativa che, a poco a poco, si è sgonfiata nell’arco degli ultimi otto mesi.

Solo alla fine dello scorso mese di giugno, quando c’è stato per il Bitcoin l’inizio di un rally fino al ritorno in area 8.300 contro il dollaro americano, i trader in criptovalute avevano iniziato a sperare in un’inversione di tendenza di medio periodo per il mercato delle criptomonete. Ma per ora, al netto dei rimbalzi, la discesa sembra essere senza fondo.

About Annalisa Ruzzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + 17 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.