Home / Guide / Prestito veloce online, come ottenere la cessione del quinto dello stipendio
Mutui, prestiti e credito al consumo: crescono i debiti delle famiglie italiane
Mutui, prestiti e credito al consumo: crescono i debiti delle famiglie italiane

Prestito veloce online, come ottenere la cessione del quinto dello stipendio

Per chiedere e per ottenere un prestito, con la banca o con una società finanziaria, l’esibizione di garanzie finanziarie negli ultimi anni è diventata sempre più importante. Nella gestione dell’accesso al credito, infatti, le banche e gli intermediari richiedono ormai requisiti e credenziali, legati alla solvibilità del cliente, che sono sempre più stringenti.

E se da un lato la banca prima di concedere il credito effettua un vero e proprio check-up completo sul grado di solvibilità del cliente in merito alla sua capacità di rimborsare le rate con puntualità, dall’altro chi chiede un prestito in genere lo vuole non solo veloce, ma anche con poca burocrazia. Per conciliare queste due esigenze contrapposte, tra le tipologie di prestiti veloci, anche online, spicca quello con la formula della cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Prestito veloce online con la cessione del quinto, di cosa si tratta?

Nel dettaglio, il prestito online veloce con la cessione del quinto non è altro che una delle tante forme e formule di accesso al credito da parte dei privati e delle famiglie a patto che vengano rispettate opportune condizioni. La condizione di base è rappresentata dal fatto che il richiedente debba percepire uno stipendio oppure una pensione, dopodiché, in base alla situazione creditizia del cliente, ed all’importo richiesto, la banca come al solito avvierà la fase di istruttoria. Al termine della fase di istruttoria si possono verificare tre casi: l’accettazione del prestito, l’erogazione del prestito con la cessione del quinto viene rifiutato, oppure l’istituto di credito o la società finanziaria, al fine di proseguire con la fase di istruttoria, chiederà al cliente un supplemento di informazioni e/o di documentazione.

Caratteristiche cessione del quinto, prestito veloce online per dipendenti

Solo se si è pensionati, oppure lavoratori dipendenti, è possibile accedere ai prestiti veloci online con la cessione del quinto. In particolare, il dipendente deve essere un lavoratore del settore pubblico o privato con un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Il fatto di percepire uno stipendio fisso rappresenta infatti per la banca la garanzia primaria ai fini della concessione del credito con le rate mensili da pagare che saranno poi scalate mese dopo mese direttamente dalla busta paga oppure dal cedolino della pensione.

Se il richiedente il prestito con la cessione del quinto è un lavoratore del settore privato, allora di norma la banca o la società finanziaria, prima di concedere il credito, effettua tutta una serie di analisi e di valutazioni sul datore di lavoro a partire dalle caratteristiche e dal capitale sociale, e passando per il numero di dipendenti e per la regolarità con gli obblighi fiscali e previdenziali, ovverosia con il pagamento di tutte le tasse e dei contributi.

Costi prestito veloce online con la cessione del quinto

Come ogni prestito chi chiede ed ottiene credito deve pagare dei costi. La quota di costo più rilevante è chiaramente rappresentata dalla spesa per gli interessi passivi che crescere all’aumentare della durata del piano di ammortamento. Inoltre, il prestito veloce online con la cessione del quinto prevede in via obbligatoria la stipula di una polizza, ragion per cui prima di firmare il contratto occorre valutare con attenzione pure i costi assicurativi.

Prima di stipulare il prestito online veloce con la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, il richiedente può chiedere il foglio informativo e riepilogativo dell’offerta dove è indicato il Tasso annuo nominale (TAN) e, soprattutto, il Tasso annuo effettivo globale (TAEG) che è il parametro che sintetizza il costo complessivo dell’operazione finanziaria.

Nel valore del Taeg, infatti, è inglobato il Tan, che è l’indicatore della spesa da sostenere per gli interessi passivi sul credito, unitamente a tutte le altre spese accessorie che spaziano dal premio assicurativo alle spese di istruttoria, se previste, e passando per le eventuali commissioni di incasso rata mensile applicate.

Cessione del quinto per cattivi pagatori, strada obbligata per prestito veloce online

Se si è cattivi pagatori, tra l’altro, il prestito veloce online con la cessione del quinto rappresenta per i privati e, in generale, per le famiglie, l’unica soluzione di accesso al credito rispetto ai classici prestiti chirografari. Grazie al fatto che la rata mensile viene direttamente addebitata sulla busta paga, o sull’importo della pensione, di norma le banche e le società finanziarie approvano infatti la cessione del quinto anche a quei soggetti che in passato hanno avuto problemi di natura creditizia a partire dalla morosità e fino ad arrivare ad essere protestati.

Come per chi non è moroso o protestato, inoltre, anche il cattivo pagatore che vuole accedere al prestito online veloce con la cessione del quinto deve chiedere credito per un controvalore complessivo tale che, anche in ragione della durata del piano di ammortamento, sia sostenibile, ovverosia sia tale che la rata mensile da pagare sia in linea con il reddito e con la propria capacità finanziaria.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.