Home / Economia / Borsa online, ecco come imparare senza spendere un euro

Borsa online, ecco come imparare senza spendere un euro

Per investire in Borsa con profitto, ovverosia per guadagnare comprando e vendendo le azioni, è necessario acquisire competenza ed un’esperienza tale da sapersi muovere con sicurezza sui mercati finanziari. Una delle soluzioni migliori per fare esperienze di trading online, senza spendere un euro, è quella di accedere alla cosiddetta Borsa Virtuale . In pratica con il servizio di Borsa Virtuale, previa registrazione online gratuita, permette di creare un portafoglio di titoli azionari e di simulare le operazioni di trading con un capitale virtuale ma con la stessa logica di funzionamento che è prevista quando i trade vengono aperti con denaro reale.

Questo significa che si possono monitorare i titoli in portafoglio in tempo reale, e si può capire se si stanno ottenendo o meno buoni risultati grazie al fatto che i migliori servizi di borsa virtuale permettono di entrare in gara e di potersi confrontare con gli altri trader. Per acquistare un titolo con il servizio di simulazione sarà necessario compiere gli stessi step che sono previsti per la compravendita con soldi veri, il che significa che sarà necessario scegliere il prezzo di acquisto, la quantità e la data di ogni operazione a fronte delle commissioni di trading e degli aspetti fiscali, legati al capital gain, che da parte dell’applicativo vengono gestiti in automatico.

Il simulatore, tra l’altro, permette pure di inserire gli ordini di acquisto di azioni in Borsa fissando a priori i livelli di stop loss e di take profit potendo peraltro scegliere anche solo uno dei due livelli. In questo modo se lo stop loss è stato inserito scatterà la vendita automatica nel caso in cui sul mercato il prezzo delle azioni dovesse scendere sotto la soglia prefissata. Allo stesso modo, con il livello di take profit inserito al momento dell’apertura del trade il sistema venderà automaticamente i titoli in guadagno nell’eventualità in cui il prezzo di mercato dovesse superare la soglia prefissata.

Con la Borsa  Virtuale si possono aprire su azioni le posizioni in acquisto, ma anche in vendita senza possederle. In tal caso la vendita di titoli che non si posseggono viene comunemente definita come shortselling, ed è anche nota come vendita allo scoperto. Chi vende allo scoperto in sostanza prevede che le quotazioni del titolo nel breve termine registreranno un calo al fine poi di chiudere il trade effettuando l’operazione di segno opposto, ovverosia quella dell’acquisto di una quantità di titoli pari a quella che è stata venduta allo scoperto.

Per rendere il trading online con Borsa Virtuale ancora più avvincente, i migliori applicativi presenti sul web offrono inoltre pure la possibilità ad ogni utente di creare un gruppo oppure di farne parte da un lato affinché tutti seguano per l’operatività le stesse regole generali previste, ma dall’altro la classifica sarà personalizzata in ragione dai rendimenti su azioni ottenuti da ogni singolo trader. Ogni sera, dopo la chiusura dei mercati azionari, ogni partecipante potrà poi controllare la classifica parziale aggiornata all’ultima seduta borsistica.

About Pamela Tela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × quattro =