Home / Guide / Come parlare in pubblico: strategie e consigli da seguire
parlare in pubblico

Come parlare in pubblico: strategie e consigli da seguire

Per alcune persone parlare in pubblico può essere difficoltoso. Spesso si lasciano emozionare troppo, cadendo in difficoltà e non riuscendo a fare un discorso come desiderano. Eppure anche il parlare in pubblico può essere considerata “un’arte”. Lo sapevano anche gli antichi Romani, che non a caso parlavano di ars oratoria. Imparare a parlare bene in pubblico implica una certa preparazione. Ma come fare a imparare a parlare davanti agli altri senza lasciarsi cogliere dall’emozione? Ti diamo alcuni consigli a questo proposito, partendo dalla preparazione, fino al momento in cui si tratta di tenere a bada ogni esitazione e di farsi avanti nel mostrare la propria capacità oratoria.

I consigli per esercitarsi

Come parlare in pubblico? Molti si fanno questa domanda non riuscendo a trovare la risposta esatta. Eppure non bisogna dimenticare, anche per trovare una risposta precisa a questa domanda, che ciò che conta è l’esercizio. Quando ti prepari a parlare in pubblico, dovresti sempre cercare di prenderti il tempo necessario per preparare il tuo discorso con largo anticipo.

In questo modo avrai più tempo anche per “fare le prove generali”. In molti sperimentano la tecnica di parlare davanti allo specchio, anche per ascoltarsi a voce alta. Ma questo a volte non basta, infatti potrebbe essere necessario fare una prova parlando anche davanti ad un pubblico ristretto, i tuoi amici o i tuoi familiari.

Tutto ciò rappresenta un punto che non può essere sottovalutato. Infatti, agendo in questo modo, puoi capire se il tuo discorso può risultare davvero efficace o se ci sono degli aspetti da migliorare.

Naturalmente un punto molto importante è quello che riguarda l’argomento del discorso. Gli esperti affermano che, per parlare bene, bisogna avere anche una certa padronanza del settore in cui ti cimenti.

Soltanto in questo modo puoi essere ritenuto autorevole nel tuo campo di azione. D’altronde non devi dimenticare che una conoscenza approfondita della materia su cui è incentrato il discorso ti può rendere più sicuro di te e ti permette anche di rispondere ad eventuali domande che il pubblico potrà fare. Ti consigliamo dunque di studiare bene l’argomento, per migliorare anche la preparazione su quegli aspetti che ti sembrano più ostici.

Molto importante è la preparazione psicologica per affrontare il discorso in pubblico. È fondamentale liberare la mente da ogni pensiero negativo e dedicare qualche tempo a se stessi per raccogliere le energie necessarie.

Parlare bene di fronte ad un pubblico: i consigli utili

Ricordati che cominciare bene è il primo passo da compiere, quando devi affrontare un pubblico. Quindi ti consigliamo di arrivare sul palco con disinvoltura. Cerca di tenere a bada la paura, osserva il pubblico e concentrati soltanto su quello che stai facendo.

Nel corso del discorso cerca di rispettare sempre i tempi. Infatti di solito, durante un meeting o un congresso, ti viene assegnato un determinato tempo da rispettare. Il rispetto dei tempi è sempre un punto in più a tuo favore, perché chi sa rispettare il tempo assegnato può mostrare di avere una certa preparazione e può manifestare rispetto verso gli organizzatori.

Una parte importante dedicala alla conclusione del discorso. Per questo cura anche questo aspetto in ogni particolare. Non concludere mai in maniera banale, ma cerca di essere “alternativo”, fornendo al tuo pubblico degli spunti di riflessione o delle tracce per poter continuare la discussione a livello emotivo, tracciando delle possibilità di evoluzione su un determinato lato del tuo discorso.

Inoltre non avere paura di chiedere dei feedback. Alcune persone non chiedono perché hanno paura di ricevere delle critiche. Considera, invece, che le critiche, specialmente quando sono costruttive, aiutano a crescere professionalmente. Per cui ti converrebbe ascoltarle, anche per migliorare te stesso.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.