Home / Salute / Luce blu: quali sono i rischi e come proteggersi

Luce blu: quali sono i rischi e come proteggersi

Smartphone, Tablet, PC e TV trasmettono la tanto famigerata luce blu che non è molto benefica per la nostra vista e per i nostri occhi. Ma quali sono quindi i rischi e come potersi proteggere dai danni che la luce blu provoca ai nostri occhi?

Vi daremo tutte le risposte lungo questo articolo e potrete così lavorare davanti al pc in tutta sicurezza e tranquillità.

Che cos’è la luce blu?

Prima di andare a conoscere i danni e le soluzioni, dobbiamo conoscere bene il nostro nemico, ovvero la luce blu.

Che cos’è quindi la luce blu? Essa non è altro che la luce (appunto) emessa da tutti i schermi LCD e LED ed ha una lunghezza d’onda molto breve e di conseguenza ha una maggior frequenza ed energia.

Gli schermi LED e LCD li possiamo trovare praticamente in tutti i dispositivi tecnologici che quotidianamente utilizziamo: tablet, smartphone, PC e TV.

Svago, lavoro o studio ci spingono ad utilizzare tutti i giorni questi device e per molte ore al girono, ciò vuol dire essere sottoposti a queste radiazioni per ore e ore.

Ricordiamo però, che questa luce è presente anche nella luce solare e quindi perché diventa così dannosa per la nostra vista? Diventa tale in quanto la luce solare la vediamo appunto soltanto di giorno e non in maniera diretta, mentre la luce blu emessa dai dispositivi tecnologici colpisce i nostri occhi anche negli orari notturni e in maniera molto ravvicinata e questo provoca uno dei sintomi più gravi, ovvero l’insonnia.

Quali sono i rischi della luce blu?

L’esposizione alla luce blu provoca diversi rischi e danni ai nostri occhi e di conseguenza alla vista.

In primis, come accennato anche in precedenza, la luce blu inibisce la produzione di melatonina e quindi genera uno squilibrio nel ciclo sonno-veglia, portando quindi ad episodi di insonnia e cali di attenzione oltre che a nervosismo.

Ma non solo questo, la luce blu lancia fin dall’inizio dei chiari segnali di malessere al nostro corpo.

A patirne in prima linea sono gli occhi, i più esposti alla luce blu. Se a fine giornata sentite gli occhi stanchi, secchi, rossi e irritati potete star certi che la causa principale è solamente l’esposizione alla luce blu emanata dagli schermi di oc e smartphone.

Questi sintomi iniziali possono evolversi in un qualcosa di ben più grave. Gli oftalmologi stanno studiano con molta attenzione i rischi che l’esposizione alla luce blu provoca alla nostra vista e quello che ne esce fuori è sconcertante.

A lungo andare si può avere una degenerazione maculare precoce della retina e inoltre, provoca un’infiammazione della congiuntiva, della cornea e danni gravi al cristallino.

Infine, l’occhio umano potrebbe perdere la sua naturale funzione di autodifesa che mette in atto quando è esposto ad un fascio luminoso molto forte, restringendosi e chiudendo le palpebre. Queste azioni di difesa che l’occhio umano fa in autonomia potrebbe iniziare a venir meno se l’occhio viene indebolito dalla luce blu.

Come proteggere gli occhi e la vista dalla luce blu?

Capire quali sono i danni che la luce blu provoca alla nostra vista ci spinge maggiormente a trovare delle soluzioni, che fortunatamente esistono.

In primis, per quanto possa essere possibile, è necessario diminuire l’uso di tutti i dispositivi tecnologici. Nel caso questo non possa succedere è bene prendersi delle piccole pause durante la giornata.

Ovvero per ogni 20 minuti di lavoro o studio davanti ad un PC è necessario chiudere gli occhi per pochi secondi e una volta aperti visualizzare un punto lontano e che non sia una fonte luminosa.

Cercare di mettere a fuoco oggetti o persone lontane permette ai muscoli dell’occhio di rimettersi in moto e di rimanere elastici.

È necessario tenere tutti i device a distanza di sicurezza dai nostri occhi e ricreare una luminosità ambientale idonea a non dover sforzare gli occhi.

Per ultimo, ma non per importanza, perché anzi sarebbe la soluzione numero uno da adottare è l’utilizzo di occhiali con filtro luce blu.

Questi occhiali possono essere il vostro miglior alleato durante le lunghe ore di utilizzo di pc e simili. Hanno infatti delle lenti molto particolari, lavorate in maniera tale da schermare la luce blu e proteggere quindi gli occhi.

Possono essere indossati da chiunque in quanto possono essere realizzate lenti non graduate ma semplicemente con il filtro per la luce blu.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.