Home / Salute / Macchie della pelle: il momento migliore per curarle è l’inverno

Macchie della pelle: il momento migliore per curarle è l’inverno

Il viso è una delle zone più importanti per l’estetica e la bellezza di una donna, ma è anche una delle più particolari, sensibili e delicate. Essendo continuamente soggetta alle intemperie e al clima, insieme ai raggi UV del sole, la cute del volto tende a stressarsi e a invecchiare precocemente, fino ad arrivare alla comparsa di una serie di inestetismi come ad esempio le macchie scure, che possono colpire anche il collo e il decolleté.

Queste macchie, che possono essere brunastre o di altre colorazioni, dimostrano che la cute sta oltrepassando il proprio limite di sopportazione. In inverno, poi, questa condizione può peggiorare e diventare un problema estetico molto evidente, ma, allo stesso tempo, si tratta della stagione più indicata di tutte per la cura di questi problemi in quanto la pelle è meno sottoposto che in estate ai dannosi raggi UV. Si parla di un problema che non riguarda solo le donne, ma anche gli uomini, e che può essere causato da diversi elementi: non solo il freddo, ma anche gli sbalzi ormonali (nel caso dei melasmi).

Creme e rimedi naturali contro le macchie

Esistono molti modi per trattare le macchie cutanee e spesso si parla di trattamenti che in realtà si dimostrano abbastanza aggressivi. Se si decide di non intervenire con trattamenti così stressanti e invasivi, è comunque possibile trovare altre tipologie di rimedi: innanzitutto basta prendersi cura della propria pelle con creme pensate appositamente per combatterne la comparsa. Si tratta infatti di creme come quelle proposte tra i cosmetici di Lichtena, che includono prodotti ad azione topica contro le macchie del viso, aiutando a ridurne la comparsa e a renderle meno evidenti.

Oltre a questo accorgimento, sarebbe il caso di usare sempre la protezione solare non solo in estate ma anche in inverno dato che, seppur in maniera ridotta, i raggi UV continuano anche in questa stagione a essere dannosi per la pelle. In abbinamento a queste opzioni si possono usare pure dei delicati rimedi naturali per aiutare a ridurre le macchie: il succo di limone appena spremuto, per esempio, se applicato ogni sera può essere in grado di aiutare a rendere la pelle più uniforme. Anche le fragole possono essere un ottimo rimedio contro questo genere di problemi e una maschera fatta con questa frutta fresca può aiutare nel tempo a ridurre l’evidenza delle macchie.

Peeling e laser

Alle volte i rimedi sopra menzionati non bastano per diminuire l’impatto estetico delle discromie e dunque per risolvere la problematica. Quando le macchie dimostrano di essere difficili da combattere e parecchio consistenti, arriva il momento di rivolgersi ad un dermatologo: solo questo esperto potrà consigliare al paziente un iter di cura adeguato alla propria diagnosi, in modo tale da risolvere il disturbo. In casi molto avanzati di solito si fa ricorso ai trattamenti a base di peeling o di laser, cui bisogna comunque fare attenzione accettando anche il fatto che questi ultimi potrebbero anche lasciare delle piccole cicatrici sulle zone trattate, sebbene sia un rischio molto raro. Inoltre, in certe casistiche potrebbero produrre altri effetti collaterali come gli arrossamenti, le irritazioni e le infiammazioni cutanee.

Le macchie della pelle possono essere combattute: basta rivolgersi ad uno specialista se la loro entità è tale da richiederlo. Negli altri casi, invece, i prodotti come le creme sono perfetti.

About Pamela Tela

Blogger di tecnologia, viaggi ed economia. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di intraprendere l'attività di gestione portali web che porto avanti dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.